A Cesena le tariffe della Tari diventano più leggere per famiglie e aziende: riduzione dal 2,5 al 3%

Giovedì 8 Febbraio 2018 - Cesena
Raccolta differenziata dei rifiuti (immagine d'archivio)

Le nuove tariffe appena approvate dal Comune si cominceranno a pagare dal 31 maggio 2018, quando scadrà la prima delle tre rate previste

Nuove tariffe della Tari più convenienti a Cesena sia per cittadini che per le imprese, con una diminuzione che potrà oscillare fra il 2,40% e il 3% circa. Merito della riduzione complessiva dei costi per la copertura del servizio di gestione dei rifiuti urbani, scesi dell’1,63%, passando dai 16 milioni e 241.053,13 euro del 2017 ai 15 milioni e 976.054,30 euro di quest’anno. Le nuove tariffe appena approvate dal Comune si cominceranno a pagare dal prossimo 31 maggio, quando scadrà la prima delle tre rate previste. In prospettiva l'Amministrazione cittadina conta di accentuare ulteriormente questo vantaggio.



Nel 2018 i cesenati pagheranno una Tari più leggera. Merito della riduzione complessiva dei costi per la copertura del servizio di gestione dei rifiuti urbani, scesi dell’1,63%, passando dai 16 milioni e 241.053,13 euro del 2017 ai 15 milioni e 976.054,30 euro di quest’anno. E sulla base di tale cifra sono state calcolate le nuove tariffe più convenienti sia per cittadini che per le imprese, con una diminuzione che potrà oscillare fra il 2,40% e il 3% circa. La relativa delibera ha ricevuto nella mattinata di giovedì 8 febbraio il nulla osta della Giunta e sarà sottoposta al Consiglio comunale nella seduta del 22 febbraio. Nello stesso Consiglio sarà votata anche l’altra proposta di delibera, che introduce alcune modifiche al regolamento per l’applicazione della Tari, con l’obiettivo di uniformare le prescrizioni in materia dei sei Comuni dell’Unione Valle Savio e approdare così a un trattamento omogeneo per tutti i contribuenti dell’Unione.

Ma vediamo come si tradurranno in pratica le nuove tariffe appena approvate e che si cominceranno a pagare dal prossimo 31 maggio, quando scadrà la prima delle tre rate previste. Solo per fare un esempio, un’utenza domestica di mq. 100 e abitata da 3 componenti: nel 2018 pagherà 255,83 euro, con una diminuzione del -2,81% rispetto al 2017 quando ha pagato 263,22 (al netto dell'addizionale provinciale). Analogamente, un’utenza domestica di mq. 100 e abitata da 4 componenti quest’anno vedrà diminuire la Tari del 2,43%, passando dai 282,82 euro del 2017 (al netto dell'addizionale Provinciale) ai 275,96 euro del 2018.

"Ora possiamo alleggerire il peso della Tari e, in prospettiva, contiamo di accentuare ulteriormente questo vantaggio - sottolineano il sindaco Paolo Lucchi, il vicesindaco Carlo Battistini e l’assessora all’ambiente Francesca Lucchi -, una volta conclusa la gara europea appena partita per il nuovo affidamento del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti. Già oggi Cesena, tra i grandi Comuni della nostra Regione, è quello con la pressione tributaria più bassa e questo ulteriore taglio tariffario rafforza una posizione della quale siamo orgogliosi. Ma c’è un altro aspetto che ci preme rimarcare. Fra gli elementi che hanno consentito la riduzione complessiva del tributo c’è, infatti, la costante attività di recupero di evasione attuata in questi anni, che non solo ha permesso di recuperare quote significative, ma ha anche determinato l'aumento della base imponibile conseguente, creando le condizioni per la riduzione della tariffa per famiglie e imprese”.