A Savignano inizio d'anno nel segno del verde con il restyling completo di cinque parchi cittadini

Sabato 30 Dicembre 2017 - Savignano sul Rubicone
Nel parco Nenni arriveranno nuovi giochi per i bimbi più piccoli

Lavori da oltre centomila euro nelle aree gioco cittadine, debuttano le altalene per i bimbi con disabilità

Raffica di interventi nel verde per quel che si può definire un vero e proprio “Piano parchi” del Comune di Savignano, un progetto da oltre centomila euro che rinnova giochi, arredi e verde di cinque aree della città. In questi ultimi giorni del 2017 ruspe e installatori sono al lavoro “per dare un nuovo volto - racconta il sindaco Filippo Giovannini - a luoghi che stanno molto a cuore ai cittadini, frequentatissimi non solo dai bambini".

"Dopo singoli interventi negli anni passati riusciamo ora, grazie a una progettazione di più ampio respiro, a realizzare un programma di lavori più inclusivo e articolato - riprende il primo cittadino - che non pone solo rimedio alle criticità ma rinnova del tutto cinque parchi in cinque diversi quartieri”.

L'intervento più corposo è quello al parco Nenni, che dà concretezza al progetto vincitore dell'edizione 2016 di “Scegli tu”, presentato dal quartiere Rio Salto e Castelvecchio. Cinquantamila euro di stanziamento complessivo per una nuova recinzione in legno lungo il perimetro dell'area, un nuovo impianto di illuminazione, altri due tavoli in legno e relative sedute per organizzare picnic, leggere e giocare a carte e nuovi giochi destinati ai bimbi più piccoli.

Già nel 2015, infatti, il Comune aveva provveduto a rimuovere i giochi danneggiati installando uno scivolo, un'altalena e un gioco a molla, mentre ora arrivano altre strutture destinate ai più piccoli, dai 2 ai 6 anni: un dondolo per due, uno scivolino in legno e un'altalena a cesto, installata sopra un'area appositamente coperta di ghiaino, utilizzabile anche da bimbi con disabilità. Accogliendo le richieste del quartiere, infine, l'Amministrazione ha provveduto a far installare un dosso stradale in corrispondenza dell'attraversamento pedonale di via Galeffi, la via che “taglia in due” il parco, per obbligare le vetture a ridurre la velocità mettendo più in sicurezza il collegamento tra le due aree.


Completo rinnovamento dei giochi anche per il parco Casadei, nel quartiere Valle Ferrovia, con 25mila euro destinati al restyling e la totale rimozione dei vecchi giochi per bambini. Anche qui arriva un “gioco inclusivo” - l'altalena a cesto installata su una superficie in ghiaia - mentre sono particolarmente innovativi gli altri giochi installati: un coloratissimo castelletto con tanto di torretta e salita in corda e una “giostra top” rotante. Infine, appena ci saranno le condizioni idonee del terreno per la piantumazione, verrà aggiunta una siepe per delimitare l'area dal traffico.

“I giochi nelle diverse aree sono stati scelti accogliendo le richieste delle Consulte di quartiere – continuano l'assessore all'Ambiente Natascia Bertozzi e l'assessore ai Lavori pubblici Stefania Morara – e prediligendo materiali naturali che ben si armonizzassero al contesto. Inoltre ovunque sono stati installati anche nuovi cestini per i rifiuti e, dove necessario, recinzioni e lampioni”.

Lungo l'elenco degli interventi anche al parco “Aldo Moro”: una nuova struttura con due torri, ponte e doppio scivolo, un gioco a molla a 4 posti e un bilico per i bimbi, un nuovo tavolo da picnic e il completo restyling dei giochi già presenti (un'altalena e una torretta) e delle panchine rovinate.

E' invece una novità, al quartiere Cesare, lo spazio verde di via Lega, realizzato nell'ambito delle opere di urbanizzazione nell'area che collega via Maroni con via Emilia ovest: 1.300 mq di verde pubblico attrezzato con giochi per bambini, panchine, percorsi ciclo-pedonali e marciapiedi.

Ruspe al lavoro, infine, anche al parco di Capanni, con completo rifacimento del manto erboso (anche nel campetto da calcio) e un colorato castelletto con torretta, scivolo e scaletta.