Agricoltura. Il 31 maggio all’Istituto agrario la quinta edizione di "Romagna in campo"

Lunedì 28 Maggio 2018 - Cesena

Tecnici e agricoltori tornano a scuola con la quinta edizione di "Romagna in campo". La manifestazione itinerante nata per aggiornare sulle ultime novità tecniche in agricoltura con dibattiti fra esperti, si terrà il 31 maggio a Cesena per il secondo anno consecutivo all'Istituto Tecnico Agrario "Garibaldi" (via Savio 2400). L'iniziativa è organizzata da Agrilinea con il patrocinio, tra gli altri, della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Cesena. Sponsor di quest'anno sono il Mercato Ortofrutticolo di Cesena, Celli Spa, La Commerciale Agricola, Rinieri Srl e Vivai Cooperativi Rauscedo.

 

Al via alle ore 10 con il talk show televisivo condotto da Sauro Angelini di Agrilinea sul tema "Da convenzionale a Bio. Per un distretto del biologico". Come sempre numeroso e qualificato il parterre degli ospiti che interverranno: Primo Bagioni, imprenditore agricolo; Gian Luca Bagnara, presidente Collegio dei Periti Agrari Provincia Forlì-Cesena; Giovanni Billi, La Commerciale Agricola; Giovanni Dinelli, Dipartimento di Scienze agrarie dell'Università di Bologna; Camillo Giorgi, dirigente scolastico Istituto Tecnico Agrario “Garibaldi”; Andrea Alberto Grassi, direttore tecnico Apofruit; Andrea Magni, Celli Spa; Ermanno Murari, agronomo Vivai Cooperativi Rauscedo; Luigi Panaroni, La Saponaria; Roberto Pasi, coordinatore CesenaLab; Fabrizio Piva, presidente Consorzio Il Biologico; Domenico Scarpellini, presidente Filiera Ortofrutticola Romagnola; Maurizio Scozzoli, medico veterinario GreenVet; Roberto Tamburini, presidente Apimai Ravenna; Stefano Tellarini, agronomo; Paolo Vallicelli, Az. Agricola Vallicelli Paolo.

 

Alle 11.30 seguirà un percorso nei campi sperimentali della scuola illustrati dagli stessi studenti: il vigneto sostenibile senza l'utilizzo della chimica, il roseto didattico, il giardino delle officinali e il laboratorio di trasformazione. In conclusione si terranno le degustazioni dei vini sostenibili ottenuti con la micro-vinificazione e quella dei prodotti derivanti dalle erbe officinali.