Anas. Mario Liberatore: "Nessun problema di stabilità per i viadotti dell'E45 nella Valle del Savio"

Giovedì 4 Ottobre 2018
Viadotto E45

Nessun problema di stabilità per i viadotti presenti lungo il tratto dell’E45 che attraversa la Valle del Savio. Ad attestarlo è il capo compartimento Anas per l’Emilia – Romagna Mario Liberatore, rispondendo alla lettera con cui, subito dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, l’Unione dei Comuni Valle Savio chiedeva informazioni sullo stato di sicurezza dei ponti della superstrada


“Ringraziamo l’ingegner Liberatore per le rassicurazioni – dichiarano il Presidente dell’Unione Paolo Lucchi e il Vicepresidente Marco Baccini – e per le informazioni che ci ha fornito, in particolare per quanto riguarda il processo continuo di verifiche a cui è sottoposta la totalità delle opere affidate alla gestione di Anas: non a caso, gli standard di controllo seguiti prevedono ispezioni trimestrali da parte del personale di esercizio e un’ispezione tecnica più approfondita una volta all’anno. Inoltre, il responsabile compartimentale di Anas ci segnala che è già stato programmato un piano di manutenzione straordinaria, determinato sulla base delle priorità riscontrate, che si affiancherà alle consuete manutenzioni ordinarie, in modo da poter intervenire sulle infrastrutture più deteriorate. Queste notizie ci rendono più tranquilli non solo nell’immediato, ma anche per il futuro: ci auguriamo che gli interventi previsti siano realizzati quanto prima, per assicurare la piena sicurezza di chi transita da questa arteria, così importante per il nostro territorio”.