Apre la XVI edizione di “GiovinBacco”. Per tre giorni Ravenna è capitale del vino e cibo di Romagna

Venerdì 26 Ottobre 2018

“GiovinBacco. Sangiovese in Festa” edizione numero 16 è ai nastri di partenza: oggi venerdì 26 ottobre alle 17 in Piazza del Popolo a Ravenna è previsto il classico taglio del nastro da parte delle autorità. E per tre giorni - il 26, 27 e 28 ottobre - il centro della città diventa teatro del buon vino e del buon cibo di Romagna. La festa come ogni anno si arricchisce di nuovi luoghi e proposte per il pubblico, fra cui spicca “Formaggi a Palazzo” che da quest’anno diventerà un focus biennale dedicato ai prodotti caseari locali e nazionali. Ecco cosa troverete oggi a GiovinBacco. 

 

PIAZZA DEL POPOLO - PIAZZA DEI VINI DI ROMAGNA

GiovinBacco propone i vini di Romagna in degustazione in Piazza del Popolo: il pubblico potrà assaggiare i vini romagnoli - Sangiovese, Albana e tanti altri vini locali a scelta di 54 cantine cantine - con un allestimento che facilita la degustazione e il contatto fra pubblico, produttori e sommelier. Inoltre, MTV Emilia-Romagna Movimento del Turismo del Vino e Strada della Romagna saranno presenti con spazi autonomi e con una buona selezione di vini emiliani e romagnoli. Piazza del Popolo ospiterà il banco di vendita del vino per beneficenza gestito grazie al service del Lions Club Ravenna Bisanzio. Qui sarà allestita infine la postazione del Sert per illustrare al pubblico i pericoli legati all’abuso di alcol, in particolare se associato alla guida. Anche il Piatto Stuzzichino sarà riproposto grazie alla collaborazione di Coop Alleanza 3.0 che offre i suoi prodotti, a cui si aggiunge Felsineo con la sua mortadella Igp.

 

PIAZZA UNITÀ D’ITALIA - PIAZZA DELLA PASTA FRESCA E DELLA PIADINA DEGLI ARTIGIANI DI CNA

Nell’ex piazzetta delle carceri e delle poste a fianco di Piazza del Popolo saranno allestiti diversi chioschi di piadina e pasta fresca, gestiti dai negozi artigiani di CNA Ravenna, che avvia così una stretta collaborazione con GiovinBacco. In particolare ci saranno quattro piadinari e due negozi che proporranno pasta fresca, oltre a un chiosco dedicato alla birra artigianale.

 

PIAZZA KENNEDY - PIAZZA DEI VINI ITALIANI E DEL CIBO DI STRADA

In Piazza Kennedy troveranno posto altri importanti vini per il pubblico: una trentina di grandi e ottimi vini italiani premiati con la chiocciolina di Slow Food dalla Guida Slow Wine: ovvero tante etichette italiane di alta e media gamma segnalate per la qualità o per il miglior rapporto qualità/prezzo. Una parte della grande piazza è tutta dedicata al cibo di strada proposto da ristoranti romagnoli e dall’Alleanza Slow Food dei Cuochi con la presenza di: Osteria del Gran Fritto, Osteria La Campanara, I Passatelli 1962 Osteria del Mariani, Ristorante Casa Spadoni, Ristorante Amarissimo, Ristorante Al Deserto, Ristorante Vecchia Canala, Alba Bistrot / Finisterre Beach. A cui si aggiungono altre proposte sfiziose: gli antichi salumi delle Terre Bio, le Rezdore di Pompeano, infine il burlengo e la crescentina di Pavullo. Piazza Kennedy ospita anche gli stand di Slow Food e dell’Associazione Il Lavoro dei Contadini con prodotti, incontri, laboratori e degustazioni.

 

PALAZZO RASPONI DALLE TESTE - “FORMAGGI A PALAZZO” E PASSITI

Quest’anno Slow Food propone nello storico Palazzo Rasponi dalle Teste che dà su Piazza Kennedy una grande novità: “Formaggi a Palazzo”, una mostra mercato dei formaggi regionali e una selezione di grandi formaggi italiani e stranieri. Dalla Lombardia si potrà trovare il Bagòss di Bagolino e in Val Gerola lo Storico Ribelle, già Bitto Storico, senza dubbio, uno dei simboli della produzione casearia lombarda. Dall’Emilia Romagna il re assoluto dei formaggi: il Parmigiano Reggiano. Alcuni casari nelle vallate forlivesi di Montone, Rabbi, Bidente e Savio producono ancora il Raviggiolo con latte crudo ma, a causa della sua ridotta conservabilità (non più di quattro giorni) si può trovare solo nei mesi compresi fra ottobre e marzo. La produzione del Monte Veronese di Malga è legata alla salita in alpeggio delle mandrie nella Lessinia. Dalla Puglia arriva il Pallone di Gravina che molti confondono con un comune caciocavallo. Ancora formaggi da latte vaccino, pecora, capra ed erborinati italiani ed esteri: Robiola di Roccaverano, Emmental d’Alpeggio, Gorgonzola dop Naturale, Ficu siciliano, Roquefort AOP, Brie de Meaux, Sainte Maure, Valencay, Mothais sur feuille, Rocamadour, Saint Marcellin, Comptè, Brebiou, Coeur de Neufchatel, Coeur de Coupigny, Crottin assortiti, Stilton Blue, Shropshire Blue, Cashel Blue, Cabrales DOP. Non mancheranno gli abbinamenti dei formaggi con i vini passiti di 15 fra le migliori cantine romagnole e una selezione di vermouth. Nel Palazzo Rasponi anche diversi incontri e Laboratori del Gusto a cura di Slow Food.

 

INCONTRI E LABORATORI DELLA PRIMA GIORNATA

Alle ore 18,30 a Palazzo Rasponi dalle Teste: Parmigiano Reggiano, la storia di un sapore millenario raccontata nella “Guida al Parmigiano Reggiano, storia,tipologie, degustazione” edita da Slow Food in collaborazione con il Consorzio Parmigiano Reggiano. Con Laura Giorgi e Iginio Morini. Laboratorio gratuito.

Alle ore 20,00 sempre a Palazzo Rasponi dalle Teste: Laboratorio del Gusto: Vignaioli Contrari, a tavola col produttore con Marcello Tebaldi, Mirco Bellucci, Simone Balestri. Il Territorio attraverso il vino “i rifermentati in Bottiglia Emiliani”: 4 Tavoli, 4 Produttori, 4 Terroir, 4 Storie da raccontare. Conducono la degustazione Roulette de vin i Vignaioli medesimi: ogni 25 minuti i produttori si spostano da tavolo a tavolo. In abbinamento salumi e formaggi. Laboratorio a pagamento (info e prenotazioni: 335 375212 / slowfoodravenna@gmail.com)

 

I PREMI GIOVINBACCO: SANGIOVESE RISERVA E ALBANA

Nella giornata inaugurale di oggi venerdì 26 ottobre in mattinata si riunisce la Giuria tecnica che stabilisce i vincitori 2018 del Premio Romagna Albana e del Premio Romagna Sangiovese Riserva di GiovinBacco. La Giuria è guidata dal sommelier Piero Fiorentini. 

 

LA FORMULA DELLA FESTA

A GiovinBacco in Piazza 2018 l’ingresso è libero. Per gli assaggi di vino sono a disposizione carnet di tagliandi per le degustazioni, che si acquistano in Piazza del Popolo e in Piazza Kennedy. I carnet sono da 4, 6 e 10 degustazioni. Il costo dei carnet è popolare, va da un minimo di 8 a un massimo di 15 euro con il calice, e da un minimo di 6 a un massimo di 13 euro senza calice. Ai soci Slow Food, AIS, AIES, Onav, Romagna Visit Card, Coop Alleanza 3.0 e ai possessori dei tagliandi “Il Piatto GiovinBacco” è riservato 1 tagliando degustazione gratuito per ogni acquisto di un carnet da 4 consumazioni; 2 tagliandi gratuiti per ogni acquisto di carnet da 6 e 10 consumazioni. A GiovinBacco è vietata la degustazione del vino per i minori di 18 anni. In alcuni locali del centro storico convenzionati con la Festa, GiovinBacco continua anche dopo la chiusura degli stand. Il pubblico può consumare infatti i tagliandi dopo le 22 presso questi locali: Baldovino Enoteca, Casa Spadoni, Costa Cafè, Fricandò. I biglietti per l’assaggio del cibo di strada e dei formaggi si acquistano presso i singoli stand o i chioschi e gli acquisti alle bancarelle del mercato agricolo e artigianale si fanno direttamente al banco vendita.

 

RAVENNA FESTIVAL E LE BANDE MUSICALI

Grazie alla collaborazione con Ravenna Festival e con la sua Trilogia d’Autunno dedicata all’opera italiana (Nabucco - Rigoletto - Otello), durante le giornate di GiovinBacco le bande musicali di Ravenna, Russi e Santa Sofia porteranno musica, festa e allegria per le vie e le piazze del centro dalle 18.30 in poi. Nella giornata inaugurale si esibisce la Banda Città di Ravenna.

 

TURISMO E CARNET CULTURA

A chi visita Ravenna durante il GiovinBacco è riservato il pacchetto turistico che ha lo stesso nome della manifestazione, proposto da Ravenna Incoming. Inoltre, per chi vuole associare i piaceri del vino e della tavola al piacere della cultura è stato studiato per il secondo anno il Carnet Cultura che prevede per chi acquista le degustazioni di vino a GiovinBacco sconti o agevolazioni agli spettacoli della Trilogia d’Autunno del Ravenna Festival, MAR per la mostra ?WAR IS OVER, alla Domus dei Tappeti di Pietra e alla Cripta Rasponi, infine alle proiezioni del Ravenna Nightmare Film Fest.

 

INFO 339.4703606 / 0544.509611 www.giovinbacco.it / facebook.com/giovinbacco