"Arrivano dal Mare": grande partecipazione di pubblico e la cerimonia delle Sirene d'Oro

Martedì 3 Ottobre 2017 - Gambettola, Gatteo, Longiano, Montiano
La Parata di Pinocchio con i pupazzi in gommapiuma dei ragazzi della 5A della scuola Pascoli (foto Lastrucci)

Il Festival Internazionale dei Burattini e delle Figure ha registrato il tutto esaurito a tutti gli spettacoli in programma tra Ravenna e i comuni del cesenate Gambettola, Longiano, Montiano e Gatteo

Si è conclusa la 42esima edizione del Festival Internazionale dei Burattini e delle Figure "Arrivano dal Mare" registrando il tutto esaurito a tutti gli spettacoli in programma. Il festival diretto dal Teatro del Drago si è svolto tra Ravenna e i comuni del cesenate Gambettola, Longiano, Montiano e Gatteo.

Al Teatro Comunale “La Baracca dei Talenti” di Gambettola si è svolta la cerimonia di consegna de “Le Sirene d’Oro” che ogni anno (per un totale di 120 Sirene) premia chi "con il proprio lavoro e impegno ha contribuito ad illuminare il Teatro di Figura nel mondo" e che ha segnato con quella appena andata in archivio l’ultima edizione. Negli ultimi 42 anni hanno ritirato il premio artisti e personaggi come Maria Signorelli, Otello Sarzi, Dario Fo, Sergjei Obratzov, Tom Stoppard, Maria Perego (la «mamma» di Topo Gigio). I vincitori di questa edizione sono stati Anne Francoise Cabanis, Antonio Viganò, Giorgio Pupella e Joelle Nogues, Horacio Peralta e Marta Cuscunà.

Al centro del festival c’è stato il progetto speciale Burattini con le Ali curato da Stefano Giunchi, che ha visto partecipare alcune tra le più importanti realtà internazionali che utilizzano il teatro di figura per lavorare in ambienti borderline come le carceri e gli ospedali. 

Nonostante la pioggia di domenica anche il Carnevale dei Burattini, la festa finale per le strade di Gambettola, si è svolta con la partecipazione di moltissimi bambini e famiglie fino alle 19.30 fra il Teatro Comunale, la Sala Pertini, i locali della ex Coop del Popolo e Piazza Fellini.

Nove spettacoli e due messe in scena di fine laboratorio: rispettivamente della classe terza F della scuola Primaria Pascoli di Gambettola, con lo spettacolo tratto dalla Storia infinita di Michael Ende (ore 15 Teatro Comunale) sotto la guida dell'atelierista - marionettista Mariasole Brusa, e La Parata di Pinocchio con spettacolari pupazzi in gomma piuma alti due metri portati mirabilmente dai ragazzi della quinta A della scuola Primaria Pascoli, che in questa settimana di Festival hanno avuto la possibilità di lavorare con Violetta Ercolano e Aldo De Martino, direttori artistici della Compagnia degli Sbuffi di Castellammare di Stabia. Nel pomeriggio nove spettacoli di marionette e burattini portati in scena da All'incirco, Teatrovando, Teatro Tages, Teatrino dell'Es, compagnia Mani in Tasca, Atelier della Lucciola, Di Filippo Marionette, Lucia Schierano, La casa degli gnomi di Lucia Osellieri.

La prossima edizione del festival si svolgerà nel 2018: molte le novità in cantiere, fra cui un nuovo Premio e una sezione dedicata esclusivamente alle nuove produzioni con un osservatorio internazionale.