ATLETICA LEGGERA / Campionati italiani under 18: bronzo per il cesenate Marco Neri nell'alto a Rieti

Martedì 19 Giugno 2018 - Cesena
Marco Neri impegnato nella pedana del salto in alto a Rieti (foto Atletica Endas Cesena)

Quinto posto per Giada Ceccarelli nel martello nonostante una caviglia non al meglio, Simone Brunelli nono nei 2000 siepi, infortunio per l'eptatleta Laura Sgoifo

Una medaglia di bronzo, un quinto posto e un nono. E’ un bottino piuttosto ricco quello con cui tornano i cesenati impegnati nei Campionati Italiani under 18 di atletica leggera tenutisi nello scorso fine settimana a Rieti. Il miglior piazzamento porta il nome del saltatore in alto Marco Neri, che ha aggiunto tre centimetri al personale per mettere al collo la medaglia di bronzo. 

Dopo una buona gara di qualificazione, in cui al cesenate è stato sufficiente superare l’asticella a 1,89, Neri ha dato il meglio di sé nella finale superando al secondo tentativo 1,95. Uno sfortunato errore di troppo che non gli ha permesso di scalare di un ulteriore gradino il podio. Per Neri questa è la prima medaglia tricolore dopo la finale dello scorso anno fra i Cadetti e il quarto posto degli Italiani Indoor di Ancona a febbraio.

Giada Ceccarelli si migliora di due posizioni rispetto alla settima piazza dello scorso anno, ma il risultato certamente non può soddisfarla appieno. Finora la sua stagione è stata a dir poco ottima, ma dieci giorni prima dell’appuntamento laziale una brutta distorsione alla caviglia ha rischiato di metterla completamente fuori gioco. La martellista cesenate si è presentata sulla pedana reatina in condizioni precarie e nonostante tutto ha piazzato un lancio di 51,67 metri di tutto rispetto. La Ceccarelli era fra le favorite per una medaglia, ma vista la situazione il suo quinto posto è stato una notevole prova di carattere.

Ottimo nono posto sui 2000 siepi per Simone Brunelli che ha portato il proprio record personale a 6'18"47, ben sette secondi al di sotto del suo limite precedente. L’unico rammarico per lui sono i due secondi che lo hanno privato di un posto fra i finalisti, ma sulla pista del "Guidubaldi" il mezzofondista cesenate ha mostrato un talento che non potrà far altro che crescere.

Le note meno liete vengono invece dall’eptatleta Laura Sgoifo infortunatasi proprio alla partenza dei 100 ostacoli, la prima delle sette gare da affrontare, ma che nonostante tutto è riuscita a migliorare il personal best di oltre un metro nel getto del peso. Per la campionessa regionale l’appuntamento con una medaglia tricolore è soltanto rimandato al prossimo anno.