Atti vandalici nella zona Madonnina di Cesenatico, individuato e denunciato il responsabile

Martedì 28 Novembre 2017 - Cesenatico
Foto di repertorio

I carabinieri sorprendono un 33enne residente in città intento a rovesciare alcuni cassonetti della spazzatura, dopo aver rotto con un idrante la vetrata d’ingresso della Scuola Elementare “Negri” e quella di un supermercato

E' stato individuato dai carabinieri della Stazione di Cesenatico l’autore dei vandalismi nella zona Madonnina di Cesenatico e quindi denunciato in stato di libertà per danneggiamento aggravato: come spiega un comunicato dell'Arma, si tratta di B.F., trentatreenne, italiano, residente a Cesenatico, disoccupato, con precedenti per danneggiamento, deturpamento di cose altrui, minaccia, atti persecutori, porto di armi od oggetti atti ad offendere. 

L'uomo, verso le ore 5 di sabato 25 novembre, a torso nudo, in evidente stato confusionale, è stato sorpreso a rovesciare alcuni cassonetti della spazzatura, posizionati nelle vie Gramsci e Don Minzoni, rompendo sia la vetrata d’ingresso della Scuola Elementare “Negri”, che quella di un noto supermercato presente nella zona, mediante l’uso di un idrante antincendio.

L’uomo, viste le condizioni psicofisiche, è stato ricoverato dal personale del 118 all’ospedale “Bufalini” di Cesena.

Nonostante l’approfondita indagine, non è stato possibile individuare per il momento l’autore del danneggiamento alle lapidi poste nella Piazzetta del Ricordo, in quanto non vi sono elementi certi per poter attribuirne la responsabilità sempre a B.F.