BASKET / Calza dolcissima per gli Amadori Tigers Cesena che che battono la Virtus Padova 88-71

Lunedì 7 Gennaio 2019 - Cesena

Calza dolcissima per gli Amadori Tigers Cesena che sul campo di “casa” del Pala SGR di Santarcangelo trovano vittoria e primato in classifica. Le tigri di Coach Di Lorenzo sfoderano una prova di carattere e spazzano via Padova spaccando il match nel terzo quarto. Il tutto mentre Bernareggio si prende lo scalpo dei Raggisolaris Faenza consegnando nelle mani della Amadori il primo posto in classifica. 

 

L’avvio è tutto nel segno di Raschi che colpisce dall’arco con precisione chirurgica e tocca la doppia cifra subito nel primo quarto. Cesena gioca compatta fruendo della buona prestazione a rimbalzo e in difesa. Padova però non resta a guardare e, incassato il 20 – 16 dei primi 10 minuti rientra in campo dopo il primo mini intervallo aggredendo Cesena in difesa. L’Amadori soffre. Discontinua in attacco, con palle perse in sequenza, e poco incisiva in attacco, osserva Padova piazzare il break che vale il sorpasso. A 9’13’’ dall’intervallo lungo, sul 20 – 23, Di Lorenzo è costretto al time out. Cesena reagisce e riesce a non far scappare via gli ospiti. Un fallo antisportivo di De Nicolao permette a De Fabritiis di accorciare e, a 3’22’’, è Michael Sacchettini a segnare il 28 – 27 partendo dall’arco in palleggio per arrivare al ferro. Questo dopo due ottime difese della Amadori.

 

Padova resta a galla con il tiro da 3. Il terzo quarto è quello decisivo. Lo apre Brkic con un pick and pop da 3 punti. E’ proprio il tiro dall’arco dei Tigers a segnare il terzo quarto. Padova prova a resistere ma a 4’13’’ Cesena comincia a prendere il volo con le bombe in sequenza di Brkic e Battisti. E’ il primo massimo vantaggio a +7, 56-49. I Tigers rasentano la perfezione in difesa e recuperano palle fondamentali mentre a Padova si spegne la luce. De Fabritiis, mai canestri banali per lui, segna il 49-59, sempre dall’arco, e dopo il fallo tecnico a coach Rubini Raschi imbuca dalla lunetta il 49-60. La schiacciata di Papa su assist delizioso di Raschi vale il 49-62 a 2’29’’ dall’ultimo mini intervallo. Padova non offre più resistenza e i tiratori cesenati banchettano. Il divario supera i 20 punti e l’ultimo quarto è buono solo per le statistiche. L’Amadori Tigers Cesena chiude quindi in testa il girone di andata ed incrocerà Salerno nel primo turno di Coppa Italia a Porto Sant’Elpidio venerdì 1 marzo.

 

TABELLINO

 

Amadori Tigers Cesena – Virtus Padova 88- 71(20-16; 18-23;34-12; 16-20)

 

Amadori Tigers Cesena: Ferraro 5, Dagnello 9, Trapani, Rossi, Battisti 9, Papa 12, De Fabritiis 12, Raschi 19, Puntolini, Poggi, Sacchettini 10, Brkic 12. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani

Virtus Padova: Verzotto, Schiavon 5, Visone 3,Emazzonetto NE, Pellicano, De Nicolao 10, Filippini 13, Motta NE, Piazza 14, Ferrari 12, Basso 2, Bovo 12. All.: Daniele Rubini. Ass.: Adriano Primon e Riccardo De Nicolao