Biblioteca Malatestiana. Incontro con la staffetta partigiana Tonina Laghi

Mercoledì 9 Maggio 2018 - Cesena

Presentazione del libro di memorie “Non ho mai avuto una bambola”

Giovedì 10 maggio alle 17, nella Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana, sarà presentato il libro “Non ho mai avuto una bambola. Ricordi di una staffetta partigiana”. A firmarlo Marisa Fabbri, che ha raccolto in queste pagine i racconti scaturiti dall’incontro con Antonia Laghi, nome di battaglia Tonin.


Accanto all’autrice ci saranno il medico e scrittore Carlo Flamigni (che ha scritto la prefazione del volume), la segretaria generale Cgil Cesena Silla Bucci, e l’artista e scrittore Tinin Mantegazza, il presidente dell’Anpi di Forlì-Cesena Gianfranco Miro Gori, che coordinerà i lavori. Ma soprattutto ci sarà Tonina che, a 96 anni, non ha smesso di essere partigiana. “Non ho mai avuto una bambola” è la testimonianza di una romagnola ribelle, che nella sua vita ha sempre scelto di lottare, prima in armi per la libertà della dittatura e poi per la libertà di tutti, donne in primis, nel lavoro e nella società.

Sfogliando le pagine, incontriamo Tonina bambina, quando viene allontanata precocemente da scuola, la accompagniamo in fabbrica, dove viene mandata a lavorare a soli 13 anni, la vediamo ragazza quando trasporta bombe nella propria borsa. In un susseguirsi di ricordi, ancora oggi nitidi nonostante gli anni passati, il libro definisce l’immagine di una donna forte, sempre pronta a mettersi in discussione.

L’incontro è realizzato da A.N.P.I., CGIL, Associazione Luciano Lama, l’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Forlì-Cesena. con il patrocinio del Comune di Cesena. Marisa Fabbri proviene da una lunga esperienza lavorativa nel settore informatico a cui ha affiancato, dal 1989, l’impegno politico, assumendo ruoli di segretaria di partito, di consigliera comunale e, dal 1999 al 2004, di Assessore alla Cooperazione Internazionale Pace e Diritti Umani del Comune di Forlì. In quegli anni, diventa presidente dell’Associazione “Teatro per la Pace”, fondata dal Comune di Forlì insieme ad altre Istituzioni e col contributo di importanti personalità del mondo della cultura e dello spettacolo.