Carabinieri: due denunce per soggiorno illegale sul territorio nazionale e una per per porto d'armi

Martedì 24 Ottobre 2017 - Cesenatico, Gambettola, Savignano sul Rubicone, Sogliano al Rubicone
Proseguono i controlli dei carabinieri nel territorio cesenate (foto d'archivio)

Controlli sul territorio dei militari dipendenti dalla Compagnia di Cesenatico

Continuano i servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Cesenatico finalizzati ad identificare le persone che si aggirano con fare sospetto e a verificarne la regolarità della permanenza sul territorio nazionale. Negli ultimi giorni sono state infatti denunciate in stato di libertà due persone per il reato di soggiorno illegale sul territorio nazionale e una per porto di armi od oggetti atti ad offendere, come informa un comunicato stampa dell'Arma. 

Nello specifico, i militari della Stazione di Sogliano al Rubicone, a seguito di controllo alla circolazione stradale disposto dal Comando a Savignano, nei pressi della località San Giovanni in Compito, sulla via Emilia, hanno rintracciato ed identificato T.A., nato in Marocco, ventenne, incensurato, irregolare sul territorio nazionale, domiciliato a Savignano, celibe, disoccupato. Lo stesso è stato denunciato per soggiorno illegale sul territorio nazionale, in quanto risultava aver violato l’ordine di allontanamento emesso dal Questore di Forlì-Cesena.

I militari della Stazione di Gambettola, nel corso di servizio controllo del territorio, hanno identificato e denunciato in stato di libertà per il medesimo reato R.A., cinquantunenne, nato in Marocco e in quel Paese residente, in Italia senza fissa dimora, attualmente domiciliato a Savignano, con precedenti per reati vari (oltre che per il medesimo reato, anche per lesioni personali, rissa e violazione di domicilio), nullafacente, poiché risultava permanere in Italia in stato di clandestinità, in violazione dell’ordine del Questore di Forlì - Cesena di abbandonare il territorio nazionale. Sul conto dello stesso sono state avviate le procedure volte all’espulsione, d’intesa con i competenti uffici della Questura.

Inoltre, i militari della Stazione di Roncofreddo hanno denunciato in stato di libertà per porto di armi od oggetti atti ad offendere G.A., italiano, trentacinquenne, residente a Savignano, con precedenti per favoreggiamento personale e spaccio di sostanze stupefacenti, in quanto, nel corso di servizio di controllo del territorio, in via Provinciale Sorrivoli, sottoposto a perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di un coltello di cm.41, con lama di cm.27, detenuto all’interno del proprio automezzo, poi sottoposto a sequestro. Inoltre, acclarata l’assenza di copertura assicurativa del predetto mezzo, veniva elevata contravvenzione con relativo sequestro amministrativo dello stesso.