Cesena, Alessandro Savelli ha fatto...13: consegnato un nuovo libro a favore di Telefono Azzurro

Domenica 10 Dicembre 2017 - Cesena
E' il tredicesimo libro che Savelli regala al Telefono Azzurro

L'architetto-scrittore cesenate ha consegnato al sindaco Lucchi le prime copie per la Biblioteca Ragazzi

Alessandro Savelli torna alla letteratura per l’infanzia e all’impegno a favore del Telefono Azzurro con il suo nuovo libro “C’era una volta… Messer Lisander”. Nella mattinata di mercoledì 7 dicembre, l’architetto-scrittore ha consegnato al Sindaco di Cesena Paolo Lucchi le prime copie per la Biblioteca Ragazzi. Ad accompagnare Alessandro Savelli c’erano Giorgio Tosi di Camac (lo sponsor che ha sostenuto la pubblicazione) e la pittrice Alessandra Placucci, autrice delle belle illustrazioni che arricchiscono il volume.

E’ la tredicesima volta che Savelli ‘regala’ una storia al Telefono Azzurro, l’associazione in difesa dei bambini nata nel 1987: cominciò nell’ormai lontano 1992 con ‘C'era una volta... Paperottino’, a cui sono seguite le fiabe con protagonisti, di volta in volta, un pesciolino rosso, Nonno Gufo, il coniglietto Batuffolo, due simpatici orsetti, il vecchio tonno Pinna Blu.

Dopo la serie dedicata agli animali, e alcune incursioni in mondi lontani e fantastici, ora il nostro architetto – scrittore trova ispirazione nei secoli passati. Così, mentre il libro precedente “C’era una volta un sesterzio” era ambientato nell’antica Roma”, “C’era una volta… Messer Lisander” ci trasporta nel Medio Evo, insieme ad Alessandro, bambino dei giorni nostri, affascinato da quell’epoca lontana; in seguito a un incidente si trova catapultato proprio nel Medio Evo, dove vive molte avventure.