Cibo e ambiente. Sottoprodotti e sostenibilità della filiera agroalimentare, se ne parla a Ri-genera

Sabato 24 Novembre 2018 - Cesena
Immagine di repertorio

Il 27 novembre alle 9.15 alla sala ex Macello

Il 27 novembre a Cesena alle 9,15 alla sala ex Macello (via Mulini 25) è in calendario “Ri-genera”, giornata di informazione e formazione sulla valorizzazione dei sottoprodotti e scarti della filiera agroalimentare. L’evento è promosso dal Tecnopolo di Forlì-Cesena, da Serinar, in collaborazione con il CIRI Agro dell’Università di Bologna, il Tecnopolo di Ravenna, il CIRI Frame e il Clust-ER Agrofood della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna.

L’incontro è aperto alle imprese della filiera agroalimentare e offrirà l’opportunità di apprendere le più recenti frontiere tecnologiche per la valorizzazione e la qualità dei prodotti alimentari, di scoprire il set di incentivi economici che può accompagnare l’impresa verso l’economia circolare e di confrontarsi con le esperienze già in atto nella filiera a livello locale e nazionale. Dopo i saluti di Fabio Fava (Prorettore Università di Bologna), Francesco Capozzi (Direttore CIRI Agroalimentare), Alberto Zambianchi (Presidente Ser.In.Ar.) e Francesca Lucchi (assessore Sostenibilità Ambientale del Comune di Cesena), interverranno Pietro Ruccoli (vice-direttore Ciri Agroalimentare), Emilio Tagliavini (direttore Ciri Frame), Giacomo Garagnani (Jobway), Filippo Macigni (Jobway) e Luca Morandi (Indaco Venture Partners). Seguirà una tavola rotonda finalizzata alla valorizzazione delle esperienze delle imprese a cui parteciperanno Fabio Beninati e Lorenzo Battistini (Gruppo Amadori), Rosa Prati (Caviro) Roberto Casali (ecospace), Alvaro Crociani (CRPV), oltre che rappresentanti di Nobilbio e Olitalia.