Comune Cesenatico. Presentato bilancio di previsione 2019-21, con investimenti per 13.700.000 euro

Venerdì 11 Gennaio 2019 - Cesenatico
Municipio di Cesenatico

Risanamento dei conti e riduzione del debito da un lato e forte rilancio degli investimenti dall’altro; è questo il doppio binario sui cui l’amministrazione guidata dal sindaco Gozzoli ha lavorato per definire il bilancio di previsione 2019-2021 del Comune di Cesenatico: sul versante della tassazione restano invariate tutte le aliquote comunali e si registra una riduzione della spesa corrente che passa dai 35.600.000 euro del 2018 ai 34.067.000,00 del previsionale 2019. Ridotte le spese per personale, beni e servizi, stabili i trasferimenti che si attestano attorno ai 3.500.000,00 euro di cui 1.800.000,00 euro sono destinati all’Unione dei Comuni per finanziare i servizi condivisi (Servizi alla persona, Ced, ufficio personale e protezione civile).

 

Sul versante del risanamento dei conti pubblici da un totale di indebitamento di 60.000.000 euro al primo gennaio 2016, il previsionale 2019-2021 prevede una progressiva riduzione fino alla quota di 42.000.000 nel 2021 una riduzione pari al 30% in un quinquennio. Attualmente l’indebitamento complessivo tra mutui e leasing per il polo scolastico di Villamarina è pari a circa 45.000.000 euro.

 

In due anni e mezzo l’amministrazione ha rimborsato mutui per oltre 10,5 milioni di euro mettendo l’Ente nelle condizioni di poter riattivare nuovi prestiti che saranno accesi sempre in misura minore rispetto a quelli che annualmente, invece, vengono saldati dall’Ente, proprio nella logica di risanamento dei conti. Importante anche la liquidità di cassa che vede chiudersi il 2018 con un attivo di 5,8 milioni, erano 3,3 nel 2017: un risultato che pochi Enti, in assenza di operazioni straordinarie, possono vantare. Sul versante dei recuperi e della lotta all’evasione previsti 750.000 euro di recuperi da IMU, 400.000 euro da Tari che sta vedendo in questi anni un prezioso lavoro di correzione e ampliamento della banca dati.

 

Per quanto riguarda la complessa vicenda IMU da piattaforme ENI a febbraio il Comune di Cesenatico si costituirà in appello presso la Commissione tributaria regionale per 3,8 milioni di IMU per gli anni 2014-2015. Ulteriori avvisi di accertamento per complessivi 3.280.000 euro sono stati emessi nel mese di novembre a carico di ENI per due nuove piattaforme, le somme sono state coperte al 100% dal Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità. Il bilancio, dopo la presentazione del 10 gennaio – tornerà in Consiglio Comunale per la discussione finale e il voto entro la fine di gennaio.