Confcooperative Forlì-Cesena. Investire nel Green Economy, le opportunità per le imprese

Lunedì 12 Novembre 2018 - Cesena

Al via la prima iniziativa che Confcooperative FC dedica alla Green Economy (grazie all’apporto congiunto e al coordinamento dell’area Ambiente e di quella Credito) il 13 novembre a Cesena alle ore 10 in via dell’Arrigoni 308. Fulcro dell’incontro sarà l’approfondimento delle opportunità che si aprono per le imprese che decidono di investire nel Green. La finalità è quella di diffondere la conoscenza di tali strumenti di finanziamenti ad hoc troppo spesso ignorati dalle imprese. Diversi gli interlocutori e le realtà che dialogheranno sulle tematiche oggetto dell’incontro, tra cui Aster, che con Clust-ER Greentech, tratterà dell’Economia Circolare, intesa quale pianificazione di un sistema economico finalizzato alla minimizzazione di rifiuti e sprechi, attraverso il riuso di materiali in successivi cicli produttivi, e di simbiosi industriale, il processo che coinvolge imprese separate per una migliore gestione di risorse, processi e materie prime all’interno di un preciso intorno geografico ed economico


Previsto anche l’intervento del Vicedirettore di Banca Etica, Nazzareno Gabrielli, che illustrerà alcune azioni a sostegno dei progetti Green, Ugo Mencherini di Aster si occuperà dei fondi europei destinati al medesimo scopo e, infine, Riccardo Cappelli, responsabile dell’area Credito di Confcooperative, tratterà della Finanza ad impatto ambientale e presenterà il progetto Capitali Pazienti. “La proposta si inserisce a pieno nel nostro programma di sviluppo triennale, Cuore di Romagna - precisa il presidente di Confcooperative Forlì Cesena - La nostra missione infatti è quella di aiutare e sostenere la cooperazione del territorio e con questa iniziativa, e con le altre che seguiranno, vogliamo fornire alle imprese nuovi strumenti per crescere e puntare su innovazione e sostenibilità” “Confcooperative Forlì-Cesena per affiancare al meglio le cooperative associate che vorranno investire sulla Green e Circular Economy, ha ampliato la struttura dei propri servizi rafforzando e innovando la collaborazione tra le due aree Ambiente e Credito - dichiara il direttore Mirco Coriaci - Il nostro sforzo, come anche dimostra questo incontro è mettere in luce che Green può diventare sinonimo di crescita e di sostenibilità economica.”