Cronaca. Savignano: 89enne trovata morta in casa, sono i vicini a lanciare l’allarme

Giovedì 6 Settembre 2018 - Savignano sul Rubicone
Foto di repertorio

Repentino intervento di Pm e Vigili del fuoco, il sindaco: “Qui ancora riusciamo a sconfiggere l'indifferenza”

Sono bastate poche ore senza vederla per lanciare l’allarme: sono stati gli abitanti della sua via a segnalare alla Polizia municipale dell’Unione Rubicone e Mare che, dalla sera prima, non avevano notizie della loro vicina, una cittadina savignanese 89enne ancora in buona salute e pertanto in grado di vivere da sola nel suo appartamento di via Cipriani. 

 

Ricevuta la segnalazione verso mezzogiorno, gli agenti della Pm, non riuscendo a contattare l’anziana signora e sapendo che il figlio vive in un’altra città, hanno subito coinvolto i colleghi Vigili del fuoco per riuscire ad accedere all’appartamento, dove purtroppo hanno rivenuto il corpo privo di vita: l’intervento del 118 ha infatti permesso di constatare che la signora è deceduta per cause naturali nelle prime ore di ieri, mercoledì 5 settembre, presumibilmente durante il sonno. Subito allertati i familiari della signora, che, seppur lontani, hanno immediatamente raggiunto Savignano.

 

“Senza dubbio una notizia spiacevole – commenta il sindaco Filippo Giovannini – ma, pur nella disgrazia, ci tengo a sottolineare quanto ancora una volta i rapporti di vicinato si confermino collante fondamentale della nostra comunità. Qui ancora riusciamo a sconfiggere l'indifferenza di cui spesso leggiamo riguardo ai grandi centri urbani grazie a rapporti quotidiani di amicizia, scambio, reciproco interessamento. Spero che, nel nostro vivere insieme, fianco a fianco, non smetteremo mai di farci carico dei più fragili, senza lasciare mai indietro nessuno”.