Cultura. Le attività didattiche 2018/19 presentate a un Open day alla Malatestiana Ragazzi

Giovedì 27 Settembre 2018 - Cesena

Il 28 settembre, durante un Open day alla Malatestiana Ragazzi a partire dalle 15, saranno presentate tutte le attività didattiche promosse del settore Cultura del Comune di Cesena. Sono 154 le attività proposte, tra laboratori e percorsi guidati proposti dalla Biblioteca Malatestiana Antica e Moderna, da Casa Serra, dal Museo Archeologico, dalla Pinacoteca e dal progetto Schermi e Lavagne.

 

In particolare, la Biblioteca Malatestiana antica propone 36 percorsi didattici, che vanno dalla lettura delle fiabe, alla scoperta dei dettagli architettonici della biblioteca e della storia della famiglia Malatesta. Durante i laboratori, saranno studiati i libri sensoriali, le diverse tecniche e forme di scrittura, oltre all’uso consapevole delle tecnologie, fino alla creazione di libri e piccoli codici miniati.

Non è da meno la proposta della Biblioteca Malatestiana Moderna con 26 percorsi didattici, tra visite guidate, laboratori alla scoperta dei silent book, lezioni su albi illustrati e libri dedicati agli animali, storie di parole e immagini. Vera novità nella programmazione della Biblioteca Malatestiana moderna sono i laboratori “Dalla pagina allo schermo” rivolti sia alla scuola primaria che alla scuola secondaria di Primo Grado: i bambini saranno guidati in percorsi trasversali tra testo, illustrazione e proiezione cinematografica, oltre che in laboratori sui fumetti.

Le attività di Schermi e Lavagne, in collaborazione con la Cineteca di Bologna, vedono in programma 18 laboratori ed incontri di formazione rivolti ad insegnanti e appassionati. I partecipanti ai laboratori potranno cimentarsi nella visione guidata di film e in laboratori dedicati alla storia del cinema, all’allestimento di una troupe televisiva, allo studio dell’inquadratura fino al montaggio passando per la colonna sonora.

Durante la giornata sarà presentato anche il programma delle proiezioni al cinema per le scuole e del cineclub per famiglie, sarà inoltre possibile visitare l'aula didattica dedicata al cinema per bambini e ragazzi. Sono invitati tutti i genitori ed anche gli insegnanti, che potranno approfittare di colloqui individuali per la programmazione di progetti ad hoc.

Al Museo Archeologico sono in programma 31 attività didattiche, alla scoperta del territorio cesenate dall’epoca preistorica a quella rinascimentale, attraverso lo studio dei materiali esposti nel Museo. Durante i laboratori ci sarà anche la possibilità di imparare a lavorare ceramica e argilla, oltre a realizzare un mosaico, incidere il metallo e scoprire le varie tappe della musealizzazione, reperto dopo reperto.

La Pinacoteca propone 39 attività didattiche, tutte volte alla scoperta dell’immagine. Nei laboratori, anche attraverso l’utilizzo di video interattivi, sarà sperimentato l’utilizzo di trasparenze e cromaticità, oltre alla tecnica dell’autoritratto. Tra le attività didattiche per l’anno scolastico 2018/2019, rientrano anche quelle di Casa Serra, rivolte agli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado. Attraverso la biografia di Renato Serra, in quattro appuntamenti, i ragazzi ripercorreranno il contesto storico cesenate, dalla Belle Epoque fino allo scoppio della Grande Guerra. I laboratori si svolgeranno tramite visite esperienziali, alla scoperta di cimeli, documenti e opere d’arte conservate nelle stanze della casa, per conoscere i diversi aspetti della vita e dell’attività critica e letteraria di Renato Serra, senza mai distogliere l’attenzione dall’esperienza della guerra.

All’Open Day partecipa anche la Rocca Malatestiana e l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Forlì-Cesena con 18 attività, proponendo i suoi laboratori per le scuole su tematiche di storia e attualità, come i valori della Repubblica italiana, la comunicazione urbana, lezioni multimediali sulla storia globale, il rapporto tra Internet e la storia, la violenza politica e il terrorismo, con un focus dedicato al caso della Uno Bianca in Romagna. E ancora approfondimenti sulla shoah, sul regime fascista e nazista, sul razzismo e l’antisemitismo.

Per la prima volta viene organizzato un Open day delle attività didattiche del Settore Cultura, con l’obiettivo di rafforzare la conoscenza reciproca tra mondo della scuola e proposte delle istituzioni culturali. Il programma completo delle iniziative è consultabile dal sito e verrà aggiornato in corso d’anno con ulteriori appuntamenti, quali i restauri dal vivo (dei codici della Malatestiana e del mosaico della pantera, già collocato al Museo archeologico).

“Siamo molto soddisfatti del numero e del livello delle attività didattiche proposte – commentano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Cultura Christian Castorri – Ci teniamo a ringraziare dell’ottimo lavoro la Dirigente del settore Biblioteca Malatestiana, Cultura e Turismo Elisabetta Bovero e tutto il personale che si è impegnato per garantire questa altissima offerta di qualità. Come ogni anno, non mancano conferme di successo come i laboratori e le visite guidate in Malatestiana, il progetto ‘Schermi e Lavagne’ e anche novità, come i nuovi laboratori ‘Dalla pagina allo schermo’ proposti dalla Biblioteca Malatestiana Moderna e dedicati alla Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado. Ci auguriamo un’alta partecipazione degli studenti e delle scuole ai laboratori proposti, perché rappresentano un nuovo modo di imparare: lo studio non è più solo sui banchi e, più i ragazzi si divertono, più imparano. Allo stesso tempo, ci piace pensare che questo percorso valorizzi l’intera città, considerato che durante le attività i ragazzi entrano in contatto con luoghi simbolo del nostro patrimonio storico e culturale”.