Due clandestini e un espulso dall'Italia identificati e denunciati dai carabinieri a Cesenatico

Lunedì 15 Gennaio 2018 - Cesenatico

Si tratta di un pakistano di 20 anni e di un 36enne marocchino, con loro un 43enne romeno allontanato dal nostro Paese per motivi di sicurezza

Tre clandestini, tra cui due pluripregiudicati, sono stati identificati dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Cesenatico nel corso di controlli notturni effettuati nei giorni dopo la fine delle feste di inizio anni. Dovranno lasciare l'Italia - e per sempre, come disposto dalla Questura di Forlì-Cesena - un 43enne romeno, tra l'altro beccato senza patente e ubriaco al volante, un 32enne marocchino e un 20enne pakistano.



I controlli notturni effettuati dai carabinieri delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia di Cesenatico nei giorni dopo il termine delle festività hanno portato alla denuncia di tre uomini che si aggiravano, ognuno per conto proprio, con atteggiamento sospetto. Nel primo caso, un 20enne pakistano, disoccupato e domiciliato in Ravenna, è stato deferito dai militari dell’Aliquota Radiomobile per il reato di soggiorno illegale sul territorio nazionale dopo essere stato identificato in via Litorale Marina di Cesenatico, a bordo di autocarro, di proprietà e condotto da proprio connazionale 32enne regolare sul territorio e residente nel modenese: al giovane è stato notificato il decreto di espulsione emesso dal Prefetto della Provincia di Forlì-Cesena con l’intimazione a lasciare l'Italia entro 7 giorni.

Denunciato per i reati di soggiorno illegale sul territorio nazionale e guida in stato di ebbrezza alcolica, oltre che multato per guida senza patente perché revocata, un 36enne marocchino, residente a Savignano sul Rubicone, celibe, pluripregiudicato per reati vari. L’uomo, identificato in via delle Nazioni mentre era a bordo di autovettura Lancia Y, è risultato privo di permesso di soggiorno perché revocato e ha fatto registrare con tasso alcolemico di 1,44 grammi per litro di sangue; era pure privo di patente in quanto revocatagli e quindi l'auto è stata sottoposta a fermo amministrativo per 3 mesi. Per il marocchino sono state avviate dai carabinieri le procedure finalizzate all’espulsione, d’intesa con i competenti uffici della Questura di Forlì-Cesena.

Nei guai anche un 43enne rumeno, in Italia senza fissa dimora, disoccupato, pluripregiudicato per reati vari. E' stato fermato e identificato dai militari dell'Arma nel corso del controllo di persone nei pressi della stazione ferroviaria di Cesenatico: l'uomo era destinatario del provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale per motivi di pubblica sicurezza, a cui non aveva ottemperato: di conseguenza, sono state avviate le procedure finalizzate alla sua espulsione.