Electrolux. A Forlì nuove assunzioni a tempo indeterminato. Stavale (Ugl): "Premio per il sindacato"

Giovedì 27 Dicembre 2018

Importante vertice, nei giorni scorsi, nello stabilimento Electrolux di Forlì tra i vertici aziendali e i segretari di Fim, Fiom, Uilm e Ugl assieme alla Rsu di fabbrica, alla presenza del segretario Ugl Metalmeccanici di Forlì, Francesco Stavale, per ragionare sull’attività nell’anno in corso e valutare le prospettive future .


L'azienda ha comunicato che, a fronte di un aumento della produzione (1 milione e 700mila forni e piani cottura nel 2018 a fronte di 1 milione e 600mila nel 2017) e stante l’attesa di una crescita stimata nell’anno nuovo di circa 70mila pezzi, vi sarà a partire dal 2019 l’assunzione di nuovo personale a contratto indeterminato: si parla di almeno 6 lavoratori.


Per il segretario della Ugl Metalmeccanici di Forlì, Francesco Stavale, si tratta di “una buona notizia e di un’occasione di lavoro che avrà una ricaduta favorevole sull’andamento economico del comparto nel nostro sul territorio”.


All’atto pratico l'incremento dei volumi produttivi all’Electrolux di Forlì, nella sede che occupa già quasi mille persone, ha fatto sì che già in questi mesi siano arrivati in Romagna in trasferta una ventina circa di lavoratori provenienti dallo stabilimento Electrolux di Solaro, in difficoltà produttive e si prospetta a breve l’assunzione a tempo determinato di un’altra quindicina di lavoratori, a cui verranno garantiti contratti di una durata più lunga rispetto agli anni passati.


Il segretario della Ugl Metalmeccanici di Forlì, Francesco Stavale, ricorda che questi impegni aziendali seguono le richieste sindacali e le indicazioni emerse nei ripetuti incontri svoltisi al Ministero dello Sviluppo Economico e aggiunge che l’auspicio dell’Ugl è che “i volumi produttivi dell’ Electrolux di Forlì siano sempre in aumento in modo tale da poter ampliare ulteriormente la forza lavoro necessaria in fabbrica nell’auspicio che ne beneficino i lavoratori del territorio in cerca di occupazione”.