Ennesima truffa on-line a Savignano: vende un’auto che nemmeno possiede, denunciato 43enne

Lunedì 16 Ottobre 2017 - Savignano sul Rubicone

I Carabinieri di Savignano Sul Rubicone, al termine di un’attività costituita anche dall’analisi di dati bancari finalizzata ad individuare l’autore di un annuncio online di compravendita per un autoveicolo storico, hanno denunciato in stato di libertà un 43enne italiano, residente a Genova, celibe, disoccupato e con precedenti specifici. 

 

L’attività investigativa veniva svolta a seguito delle denunce sporte prima da un 63enne residente in zona, e poi da un 27enne di origine polacca.

 

In particolare, il primo denunciava che ignoti pubblicavano un annuncio online di una sua autovettura, ma tale autovettura in realtà era stata già ceduta dal querelante circa due anni fa ad un concessionario di Pesaro. L’uomo specificava che all’epoca dei fatti, avendo inserito l’annuncio online della vettura prima dell’effettiva vendita al concessionario, veniva contattato da un sedicente acquirente, ma dopo che l’ignoto acquirente acquisiva tutta la documentazione del veicolo da parte dello stesso, non seguivano più contatti di sorta.

 

Il secondo denunciante ha riferito che dopo aver risposto all’annuncio online avente ad oggetto sempre il medesimo veicolo, messo in vendita a 4000 euro, prendeva accordi con il sedicente venditore per la cessione e veniva invitato a raggiungere Savignano per il ritiro del mezzo. Prima della partenza, dopo aver ricevuto i documenti del veicolo, il querelante effettuava un versamento a favore del venditore per un importo di 1000 euro quale acconto, e poi i rimanenti 3000. Pertanto, il ragazzo partiva dalla Polonia raggiungendo Savignano e scoprendo solo all’arrivo il raggiro patito.