Eventi. Cesena: Ai nastri di partenza la rassegna “Musica in Libertà”

Mercoledì 30 Maggio 2018 - Cesena

Si intitola “Musica in libertà” la grande rassegna che dal 1 al 10 giugno riempirà di note piazza della Libertà a Cesena. L’iniziativa è promossa dal Conservatorio “Bruno Maderna” e dell’Istituto Musicale “Corelli” con la collaborazione degli Assessorati alla Cultura e allo Sviluppo Economico del Comune di Cesena e il sostegno di Zona A. 

 

 “Dopo l’anteprima del Festival del Cibo di Strada – commentano il Sindaco Paolo Lucchi e gli Assessori Christian Castorri e Lorenzo Zammarchi - questa rassegna rappresenta la prima occasione per cominciare a vivere in modo nuovo questo spazio, appena restituito alla città e destinato già nei prossimi mesi a diventare uno dei luoghi privilegiati per ospitare eventi e manifestazioni. Cesena vanta una lunga tradizione musicale, tenuta alta dalla presenza del Conservatorio e dell’istituto Corelli e ci è sembrato giusto aprire le iniziative all’interno della piazza proprio con la musica e con coinvolgimento sia di grandi nomi, sia di bambini che muovono i primi passi fra le note”.

 

Dal canto suo, il maestro Paolo Chiavacci, Direttore del Maderna, dichiara: “Una piazza piena di musica per tutti, anche solo per chi passa ed è attirato da quei suoni, è la soddisfazione più grande che Istituzioni come il Conservatorio ed il Corelli possano avere dallo svolgimento della propria mission. Grandi nomi del concertismo internazionale, Maestri e allievi fanno musica insieme come punto d’incontro fra l’apprendimento e la sua esplicazione.”

 

“Musica in libertà” si articola in sette appuntamenti che spazieranno dal classico al jazz, dal pop alla lirica e vedranno la partecipazione di grandi nomi della scena artistica, come il trombettista Fabrizio Bosso, il pianista Dado Moroni, il baritono Alfonso Antoniozzi e l’attrice Susy Blady, ma anche di concertisti in erba e realtà consolidate del panorama musicale cittadino. La rassegna si aprirà con la “Cesena dei bambini”, miniciclo di eventi dedicato ai più piccoli, che si svolgeranno nelle giornate del 1 e del 2 giugno.

 

IL PROGRAMMA

 

Nel dettaglio, venerdì 1 giugno si comincerà a suonare alle ore 16.30 nell’auditorium di Palazzo Nadiani con “Costruiamo una città”, concerto finale del Laboratorio di Musica d’insieme e del Laboratorio corale dell’Istituto Musicale Corelli. Alle 17.30 la musica si sposta nel cortile dell’ex Roverella, dove andrà in scena l’opera per ragazzi “Il Palazzo da rompere”, di Davide Bizzarri su testo di Gianni Rodari, a cura dell’Istituto Musicale Corelli e del Conservatorio Maderna. Infine, dalle ore 19, tutti sono invitati in Piazza della Libertà per il concerto finale del progetto “Cesena in musica”: si esibiranno gli allievi delle scuole elementari e medie che nei mesi scorsi hanno partecipato al percorso di alfabetizzazione musicale promosso dalla Regione e curato a Cesena dall’Istituto Corelli e dal Conservatorio Maderna. Più di 100 i ragazzi che hanno seguito i nove i laboratori svoltisi presso i circoli didattici III, IV,V,VII, le scuole medie Anna Frank e Plauto, l’istituto professionale Iris Versari e l’ENAIP, e portati avanti da Corelli, Conservatorio e ASP, in collaborazione con Accademia 49 e Scuola Jazz Cesena.

 

Sarà dedicato alla figura del folletto romagnolo Mazapegul il programma di sabato 2 giugno. Dalle 18.00 alle 23.00 piazza della Libertà si animerà con “Elettroni e folletti”: installazioni multimediali e paesaggi sonori elaborati da suoni captati negli angoli della città, a cura del Dipartimento di Musica elettronica del Conservatorio. Alle 20.30, invece, andrà in scena lo spettacolo “Mazapegul” con i pupazzi animati di Mirko Alvisi, su testi di Raffaella Candoli. Infine, alle 21.30 sarà la volta di “Insieme sotto lo stesso cielo”, spettacolo musicale per narratore ed ensemble di Marco Capicchioni, prodotta dell’Istituto Musicale Sammarinese, in convenzione accademica col Maderna.

 

A partire dal 6 giugno, la rassegna “Musica in Libertà” prosegue con una serie di concerti che si terranno ogni sera alle 21,15 e avranno come protagonisti grandi nomi del panorama concertistico classico, jazz, lirico. Si comincia mercoledì 6 giugno con Fabrizio Bosso, grande virtuoso della tromba jazz, che incontrerà la Big Band del Maderna diretta da Giorgio Babbini.

 

Giovedì 7 giugno l’atmosfera cambia con “…E lucean le stelle”, gran galà lirico che vedrà esibirsi i soprani Rossella Marcantoni e Gabriella Morigi, il tenore Gian Luca Pasolini e, come ospite d’onore, il baritono Alfonso Antoniozzi. Ad accompagnare i cantanti sarà l’Ensemble del Maderna e il pianista Giuseppe Garberoli.

 

Venerdì 8 giugno la serata “Da Mingus a Mina” proporrà una promenade musicale dal jazz classico degli anni ’30 alle canzoni di Mina con l’orchestra ritmico-sinfonica del Conservatorio diretta da Gianmarco Gualandi.

 

Sabato 9 giugno sarà di scena “l’incontro al vertice” di due grandi personalità del jazz: Dado Moroni al pianoforte e Joe Pisto alla chitarra e vocals Gran finale domenica 10 giugno con “Bolero!”. La kermesse conclusiva della rassegna sarà dedicata al grande repertorio sinfonico: in programma “Pierino e il lupo” di Prokofiev con la voce recitante di Susy Blady, e il celeberrimo “Bolero” di Ravel, eseguiti da un’orchestra di 90 elementi, che coinvolgerà docenti e allievi del Corelli e del Maderna, insieme a vari musicisti del territorio.

 

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.