Finti infortuni sul lavoro, denunciati per truffa aggravata due operai residenti a Gambettola

Martedì 6 Giugno 2017 - Gambettola, Longiano
Foto d'archivio

Dopo le indagini svolte dai carabinieri della Stazione di Longiano

Truffa aggravata è il reato per il quale sono stati denunciati in stato di libertà dai carabinieri della Stazione di Longiano, a conclusione di attività investigativa, un trentatreenne e un ventottenne, il primo coniugato, il secondo celibe, entrambi operai, di origine marocchina, incensurati e residenti a Gambettola.

Come spiega un comunicato dell'Arma, all’esito degli accertamenti è emerso che i due uomini, dopo aver ottenuto certificati medici che attestavano infortuni Inail dovuti a dolori alla schiena patiti sul lavoro, in un’azienda di carpenteria meccanica di un Comune della zona, svolgevano ripetute attività incompatibili con la diagnosi, una vita normale e in alcuni casi sollevavano anche pesi.