Furto. Arrestato un 33enne a Savignano sul Rubicone dai carabinieri, caccia ai due complici

Martedì 10 Aprile 2018 - Cesenatico, Gatteo, Savignano sul Rubicone
Foto di repertorio

Una persona è stata arrestata per furto aggravato in concorso all'alba di domenica 8 aprile dai carabinieri della Compagnia di Cesenatico, che - come riporta un comunicato dell'Arma - hanno intensificato i servizi di controllo del territorio in considerazione dei vari episodi avvenuti nello scorso fine settimana nella zona di Gatteo a Mare.

Attorno alle 5.30 del mattino i militari dell'Aliquota Radiomobile, intervenuti dopo una segnalazione telefonica giunta alla Centrale Operativa per dei rumori sospetti, si portavano lungo gli argini del fiume Rubicone nella zona di rimessaggio delle barche. Appena giunti sorprendevano tre persone a bordo di un’autovettura elettrica mentre percorrevano la strada sterrata.

I tre individui, alla vista dei militari, abbandonavano il mezzo e si davano alla fuga. Uno dei tre veniva raggiunto e successivamente identificato in C.M., trentenne, nato e residente in Romania, in Italia senza fissa dimora, con un precedente per ricettazione, commesso pochi giorni fa nel pesarese. Sul posto, nel frattempo, giungeva il titolare di un noto camping della zona e proprietario della vettura, che riconosceva come proprio il mezzo, asportato poco prima dal campeggio mediante la rottura di un cancello.

L’autore del furto veniva così condotto in comando e, sottoposto ad identificazione completa, veniva dichiarato in stato di arresto per furto aggravato in concorso. Trattenuto presso le camere di sicurezza fino a lunedì mattina, su disposizione del pm di turno, Federica Messina, è stato condotto in Tribunale a Forlì per la prevista udienza di convalida, dinanzi al giudice Maurizio Lubrano. L’arresto è stato convalidato e l’imputato, che ha chiesto i termini a difesa (processo rinviato a fine aprile), sottoposto a divieto di dimora nel comune di Savignano sul Rubicone (località dove è avvenuto il furto), è stato rimesso immediatamente in libertà.

Le indagini proseguono al fine di verificare l’eventuale responsabilità dell’uomo in ordine ad altri furti commessi nella medesima zona.