Imprese. Il bilancio di CNA Forlì Cesena è di quasi 50.000 ore di formazione nel 2017

Mercoledì 9 Maggio 2018
Assemblea CNA Formazione di Forlì-Cesena

Poco meno di 1.300 imprese coinvolte. Oltre 1 milione di euro di contributi alle imprese dal servizio bandi.

Il CNA Formazione di Forlì-Cesena ha registrato nel 2017 quasi 50.000 ore di formazione, coinvolgendo poco meno di 1.300 imprese e 2.800 tra imprenditori e lavoratori, che hanno partecipato ad attività di formazione presso le aziende, formazione per il lavoro, formazione tecnica e formazione agli apprendisti.


Questi i dati a consuntivo 2017 presentati, martedì 8 maggio a Forlì, in occasione dell’assemblea di CNA Formazione Forlì-Cesena. Che fornisce, inoltre, un importante servizio di monitoraggio, consulenza e supporto alle imprese per l’accesso alle opportunità di finanziamento offerte da bandi e leggi incentivanti, a livello locale, regionale, nazionale ed europeo. Nell’ultimo anno, grazie a CNA le imprese e i professionisti hanno ottenuto contributi a fondo perduto per oltre 1 milione di euro, attivando investimenti per circa 3,5 milioni di euro.

 

“Sono dati tutt’altro che scontati, a fronte di una costante riduzione dei fondi pubblici stanziati per la formazione – commenta il presidente di CNA Formazione Forlì-Cesena, Roberto Nini – siamo riusciti a garantire un importante supporto sia alle imprese sia al territorio, favorendo innovazione e competitività. Abbiamo fornito competenze e aggiornato centinaia di persone che si affacciavano per la prima volta sul mercato del lavoro o che il lavoro lo avevano perso. Abbiamo garantito i nostri servizi su tutta la provincia, attraverso le nostre due sedi di Forlì e Cesena, realizzando spesso percorsi formativi direttamente in azienda. Significativi i numeri relativi alla formazione sulla sicurezza sul lavoro, con più di 1.000 persone coinvolte, a conferma dell’importanza che il sistema CNA attribuisce a questo problema, che le statistiche nazionali ci mostrano ancora molto lontano dalla soluzione”.

 

“Oltre alla formazione – evidenzia Riccardo Guardigli, responsabile di CNA Formazione Forlì-Cesena – ricordiamo la capillare attività del servizio bandi, con il quale contribuiamo a rafforzare la competitività delle imprese e dei professionisti associati. Nel 2017, abbiamo lavorato in particolare su innovazione tecnologica, digitalizzazione, fiere estere, ricerca e sviluppo. Anche il 2018 è iniziato con buoni auspici: il nostro sistema ha già presentato più di 50 domande su bandi inerenti le start up, la digitalizzazione e la registrazione di marchi europei, per un totale di 2,5 milioni di euro di investimenti”.

Presentata anche la novità 2018: la il portale regionale Ecipar Lavoro, per fare matching tra domanda e offerta di lavoro, al quale si può iscrivere chi cerca occupazione, basato su una platea di oltre 6.000 imprese, operanti nei più svariati settori produttivi

 

Nell’assemblea si è proceduto al rinnovo del Consiglio di Amministrazione: nel ruolo di presidente è stato riconfermato Roberto Nini, imprenditore savignanese, mentre gli altri componenti del Consiglio sono Morena Baldoni, Federico Giovannetti, Ilaria Mariannini e Cecilia Milantoni.