Lavorare nel turismo e commercio: 13 nuovi corsi di formazione professionale per disoccupati

Mercoledì 15 Novembre 2017 - Cesena, Cesenatico
Foto di repertorio

Approvati dalla Regione e finanziati con oltre 600 mila euro dal Fondo sociale europeo, i corsi si svolgeranno a Rimini e Riccione, Cesena e Cesenatico, Ravenna e Cervia, Ferrara e Bologna

Il turismo in Emilia-Romagna continua a crescere e la Regione prova a sfruttare il trend per ridurre ancora la disoccupazione. La giunta Bonaccini ha dato infatti l'ok a 13 nuovi corsi di formazione professionale in ambito turistico e commerciale, finanziati con oltre 600.000 euro dal Fondo sociale europeo, con l'obiettivo appunto di accompagnare le persone rimaste senza lavoro all'assunzione nelle imprese del settore alla ricerca di addetti qualificati. 

Si va ad esempio dall'esperto di marketing turistico 4.0 al gourmet per la produzione pasti, dall'animatore per il tempo libero all'addetto alla produzione e vendita di pasticceria. I corsi si svolgeranno a Rimini e Riccione, Cesena e Cesenatico, Ravenna e Cervia, Ferrara e Bologna.

"Il turismo e' sempre piu' settore strategico della nostra economia, con un valore aggiunto che supera i 16 miliardi di euro, ben oltre l'11% del Pil regionale - sottolinea l'assessore regionale al Lavoro, Patrizio Bianchi - per contribuire ulteriormente alla sua crescita, in collaborazione con le imprese del territorio e in coerenza con i loro fabbisogni, abbiamo deciso di investire per qualificare le competenze di chi operera' in questo settore e in quello del commercio. Investimenti che serviranno anche a migliorare ulteriormente il sistema dell'accoglienza e la qualita' dei servizi".

Le imprese dell'Emilia-Romagna, sulla base delle specifiche esigenze occupazionali formalizzate in un accordo di partenariato, hanno collaborato alla progettazione dei percorsi e saranno parte attiva nella loro realizzazione.