Macchia oleosa nel torrente Uso: la Forestale risale alla fonte dello sversamento

Giovedì 29 Marzo 2018 - San Mauro Pascoli

Il liquido inquinante proveniva da un cantiere edile. Ancora in corso le indagini per stabilire le responsabilità

Nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 28 marzo, la Sala Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Rimini, ricevuta la segnalazione di un privato cittadino, allertava la Stazione dei Carabinieri Forestale di Santarcangelo di Romagna circa la presenza di una vasta macchia oleosa sul torrente “Uso”, all’altezza di via Vecchia Emilia, in località San Vito, al confine tra i Comuni di San Mauro Pascoli e Santarcangelo di Romagna.

Giunta sul posto, la pattuglia della Specialità Forestale accertava l’effettiva presenza di una estesa macchia scura, presumibilmente oleosa, sulle acque del torrente Uso e, prontamente, si attivava per risalire alla fonte dell’inquinamento, individuando, poco dopo, un tubo, normalmente adibito allo scarico di acque meteoriche e di civile abitazione, dal quale fuoriusciva del liquido di colore scuro.

Per le operazioni di contenimento dello sversamento venivano immediatamente allertati i Vigili del Fuoco ed il personale della Protezione Civile, il quale, anche con l’ausilio di una squadra di sommozzatori, provvedeva a posizionare panne assorbenti, mentre per le operazioni di campionamento ed analisi veniva richiesta la collaborazione del personale di ARPAE di Rimini e Cesena. Sul posto intervenivano anche il Sindaco di San Mauro Pascoli e le pattuglie Carabinieri di San Mauro Pascoli e Santarcangelo di Romagna. I Carabinieri Forestali di Santarcangelo di Romagna proseguivano gli accertamenti volti a stabilire la provenienza della sostanza inquinante, individuandola, intorno alle 23, in una fossa “IMOFF” posizionata all’interno di un cantiere edile.

L’area veniva immediatamente posta sotto sequestro e bonificata. All’esito dell’intervento dei Carabinieri Forestali, è stata accertata l’interruzione dello sversamento della sostanza oleosa nelle acque del torrente Uso. Sono in corso indagini per stabilire le responsabilità dell’accaduto.