Metal detector. Marco Pascucci ha vinto il "Garrett contest" di Cesenatico, il più ricco di sempre

Mercoledì 2 Maggio 2018 - Cesenatico
Nella foto, concorrente in compagnia di una "detectorina"

Marco Pascucci ha vinto la quarta edizione del "Garrett contest", la più importante gara europea di ricerca con metal detector che si è disputata il 29 aprile sulla spiaggia libera davanti al grattacielo di Cesenatico. In una finale bagnata da una fastidiosa pioggerella, il giovane di tolentino, con 17 gettoni trovati, si è imposto di una sola lunghezza su Andrea Fabio Gatta di Lodi e su Klevis Pajo di Alba Adriatica, in provincia di Teramo. L'edizione 2018 della competizione si attesta come la più ricca sin ora disputata.


Primo romagnolo della graduatoria il cesenate di Bulgarnò Nerio Vincenzi che, con le sue tredici pepite trovate, ha sfiorato di una sola lunghezza il podio. Questi dunque i verdetti di una giornata di festa che, nel segno dell'aggregazione, ha portato a Cesenatico circa 250 partecipanti da ogni regione, confermando il successo di una disciplina in costante crescita.

Grandi protagoniste della giornata le “detectorine”, quattro splendide modelle che si sono divertite ad infastidire simpaticamente i concorrenti nel campo gara. Grande successo anche per la lotteria legata all'evento che, per la prima volta, ha visto il prezioso contributo di molti negozianti del lungomare di Cesenatico che hanno messo a disposizione premi e buoni sconto.

E' stata, come annunciato, l’edizione più ricca di sempre. Oltre ai metal detector professionali per i primi sei classificati, oltre ai 4 "buoni acquisto" del valore di 150 euro da utilizzare sul sito www.detectorshop.com ed oltre ai gadget tradizionali (per tutti cappellino Garrett, gilet Securitaly Md Team e sacca Camo Digger), sono state sepolte anche delle monete di vero argento, alcune delle quali del valore di 100 euro. Grande soddisfazione per gli organizzatori della Securitaly, che hanno già annunciato la data ufficiale della quinta edizione che si svolgerà domenica 28 aprile 2019.