Mostra, conferenza, “teatro dei piedi”: a Izmir in Turchia successo per un inedito Pellegrino Artusi

Mercoledì 21 Marzo 2018
Veronica Gonzales e Giordano Conti

Il presidente di Casa Artusi di Forlimpopoli, Giordano Conti: "Il Manuale Artusiano sarà tradotto in turco"

Saranno state anche “in punta di piedi”, ma di sicuro non silenziose, le iniziative dedicate a Pellegrino Artusi organizzate durante il 12esimo Festival delle Marionette di Izmir in Turchia. Un concept inedito quello proposto dal Consolato Italiano in collaborazione con Casa Artusi, che ha ripercorso l’Unità Culinaria d’Italia affidandosi alla figura del suo più illustre protagonista, il gastronomo di Forlimpopoli.



Izmir che oggi ha più di 4 milioni di abitanti è nota dall'antichità con il nome di Smirne: fu fondata dai Greci, conquistata dai Romani e ricostruita da Alessandro Magno, prima di entrare a far parte dell'Impero ottomano nel 15esimo secolo. Di scena a Izmir la mostra fotografica dedicata a Pellegrino Artusi, allestita in concomitanza con l’Uluslararası Kukla Günleri (Festival delle Marionette), e una conferenza “Pellegrino Artusi and the culinary unification of Italy”, tenuta dal presidente di Casa Artusi, Giordano Conti.

“Izmir è la culla della civiltà, una città antichissima che conserva le memorie del suo passato greco-romano - spiega Giordano Conti -. Inevitabili quindi la commistione tra culture anche molto diverse tra loro e l’interesse, incredibilmente alto, con cui si guarda alla cucina italiana che, in questo angolo di Mediterraneo, condivide con quella islamica i prodotti base. Le iniziative che Casa Artusi ha portato in Turchia sono quindi state accolte molto positivamente, la conferenza dedicata alla figura dell’Artusi ha fatto registrare il tutto esaurito in entrambe le serate - prosegue Conti - ed è tale l’innamoramento della Turchia per la cultura culinaria del nostro Paese che abbiamo in progetto di tradurre in turco il manuale artusiano, massima espressione e testimonianza della nostra cucina nel mondo”.

In un festival di marionette non poteva poi mancare un “insolito” Pellegrino Artusi, a vestirne i panni l’artista forlimpopolese Veronica Gonzales in “Cucina in punta di piedi”, un originale spettacolo realizzato con la tecnica del “Teatro dei Piedi”. “È stato il direttore del Festival delle Marionette, in visita a Forlimpopoli durante la scorsa edizione della Festa Artusiana, a chiederci di portare anche ad Izmir questo spettacolo con cui abbiamo già raccontiamo la storia di Pellegrino Artusi in Grecia, Argentina e Svezia - racconta Veronica Gonzales -. Quella in Turchia è stata un’esperienza molto emozionante, abbiamo avuto un’accoglienza molto positiva che ci rende fieri di rappresentare il Made in Italy nel mondo”.