Musica. L'1 maggio esce "Ayrton" dei Maka Isna, tributo 'elettronico' a Senna

Venerdì 27 Aprile 2018 - Cesena
Ayrton Senna ritratto dalla pittrice Giuliana Vaudano

Il celebre brano dell'artista cesenate Paolo Montevecchi rivisitato in chiave 'elettronica'

L'1 maggio esce online "Ayrton", la cover dei Maka Isna (musica elettronica 'sperimentale'), progetto dietro il quale si cela il musicista russiano Alessandro Bucci. Il tributo è rivolto al popolare brano firmato dall'artista cesenate Paolo Montevecchi, il cui pezzo fu portato al successo da Lucio Dalla con l'album "Canzoni" del '96. Il pezzo sarà disponibile sulla pagina Facebook e Bandcamp del suddetto progetto, acquistabile su quest'ultima piattaforma.

A corredo del brano, al quale hanno partecipato la cantante Rita Zauli, il pianista e musicologo Giacomo Sangiorgi e il chitarrista Paolo Ferri, un'opera pittorica di Giuliana Vaudano dedicata al campeao.

Reduce dall’apprezzato quarto capitolo discografico intitolato “Reflections of Darkness” uscito nel 2016, il progetto musicale Maka Isna torna a farsi sentire con la cover della canzone “Ayrton”, realizzata nel 1994 dall’artista cesenate Paolo Montevecchi. Il brano, originariamente chiamato “il Circo” e portato poi al successo dal cantautore Lucio Dalla nell’album “Canzoni” del 1996, è un omaggio al tre volte Campione del Mondo di Formula 1 Ayrton Senna, scritto da Montevecchi (autore e compositore del pezzo) poche ore dopo la tragica scomparsa dell’asso paulista. Il progetto Maka Isna, dietro al quale si cela il musicista russiano Alessandro Bucci, propone una cover in formato singolo digitale che esplora il capolavoro di Montevecchi in una chiave ‘elettronica-orchestrale’, avvalendosi della collaborazione del pianista e musicologo Giacomo Sangiorgi, del chitarrista Paolo Ferri e della cantante Rita Zauli.

"Sono appassionato di Formula 1 da quando avevo cinque anni e Ayrton in casa mia è sempre stato un simbolo" ha commentato Alessandro Bucci, scendendo maggiormente nei particolari: "La sua morte fu una tragedia di immensa portata che segnò profondamente tutti coloro che avevano colto la grandezza del paulista e penso che nessuno, meglio di Paolo Montevecchi, abbia saputo cogliere la sua profonda sensibilità. Quattro anni fa è uscita l’opera “Ayrton” per l’etichetta di Paolo contenente anche una suite orchestrale realizzata da lui e da Guido Facchini e questa mi ha fornito l’ispirazione per dare un’interpretazione a quella canzone che ha accompagnato la mia esistenza. Seguendo anche come giornalista l’automobilismo da qualche anno (Bucci collabora per Autosprint e Italiaracing.net (ex Rombo), tra le varie testate ndr), ho inserito anche citazioni rumoristiche che sono sicuro gli appassionati più incalliti coglieranno”.

Al brano sarà affiancato un lavoro pittorico dedicato ad Ayrton Senna realizzato dall’artista Giuliana Vaudano, pittrice specializzata nei ritratti e disegni legati al mondo dell’automobilismo.

La cover di “Ayrton” by Maka Isna uscirà l’1 maggio 2018 tramite la pagina Facebook del progetto:
www.facebook.com/MakaIsna

e sarà acquistabile sul sito Bandcamp: makaisna.bandcamp.com

Per maggiori informazioni: alesbuc_at_gmail.com