Natale a Cesena. Grande successo: centro rivitalizzato dagli appuntamenti, 350 mila gli ingressi

Lunedì 7 Gennaio 2019 - Cesena
Il Sindaco Paolo Lucchi

Le feste di Natale e Capodanno 2018 a Cesena hanno lasciato il segno per varietà di appuntamenti proposti e per il numero di visitatori, oltre che per il buon andamento dello shopping natalizio. Le iniziative messe in campo dall’Amministrazione Comunale, fanno sapere dal Comune, si sono rivelate di successo, andando oltre i risultati attesi: attraverso il bando per la valorizzazione del centro storico affidato alla ditta L’accento di Cento (Ferrara) e al bando per iniziative natalizie in Piazza della Libertà affidato alla ditta Zv snc di Zanfini Vanni e Zanfini Cristian,  nel periodo delle feste si sono registrati 350 mila ingressi al centro storico. Le giornate con maggior presenza sono risultate essere la Vigilia di Natale con 25 mila ingressi e sabato 5 gennaio con 21 mila ingressi.

 

A tale incremento ha senz’altro contribuito la rinnovata Piazza della Libertà che, da sola, ha raggiunto 80.000 ingressi grazie ai 200 appuntamenti organizzati nello spazio eventi “Comunità in piazza” e grazie alle varie attrazioni della piazza, come la pista di pattinaggio, il trenino di Natale, l’albero di Natale luminoso, la casetta di Babbo Natale e le casette dove acquistare specialità natalizie e non solo.

Molto partecipato anche lo show di Capodanno, che ha riunito in Piazza del Popolo oltre 5mila persone a festeggiare sulle note di Paolo Belli e la sua Big Band.

 

Risultati estremamente positivi per il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e per l’Assessore allo Sviluppo Economico Lorenzo Zammarchi che, all’indomani delle feste, commentano: “Siamo molto soddisfatti dei risultati delle iniziative natalizie, sia in termini di partecipazione che per la ricchezza delle proposte, oltre che per l’importante ricaduta economica sulla città.  Ricordiamo che le prime indagini di mercato sullo shopping natalizio diffuse in questi giorni da Confesercenti hanno rilevato un incremento delle vendite per un commerciante su due, e che solo il 4% degli operatori attesta un calo rispetto l'anno precedente. Questi importanti risultati sono frutto di un percorso che parte da lontano, reso possibile grazie alla costante condivisione all'interno del Tavolo Strategico di Zona A delle strategie di incremento dell'attrattività del centro storico. A tal proposito va un sentito ringraziamento a Confcommercio, Confesercenti, CNA e Confartigianato”.