Partono i lavori per la posa delle nuove condotte fognarie e del gas in cinque vie di Pievesestina

Mercoledì 15 Novembre 2017 - Cesena
Meteo permettendo, i lavori a Pievesestina dovrebbero concludersi entro il 31 gennaio 2018

Prenderanno il via nei prossimi giorni, a Pievesestina, i lavori per lo scavo e la posa di due condotte che serviranno a potenziare le reti di fogna nera e del gas. L’intervento rientra nel progetto più complessivo, dell’importo di 8 milioni di euro, avviato nel dicembre 2016 da Hera per realizzare un nuovo collettore fognario, della lunghezza di 7650 metri che collegherà Pievesestina all’impianto di depurazione di via Calcinaro, con conseguente dismissione del vecchio depuratore della frazione e il collettamento dei reflui al depuratore centrale di Cesena.

Le opere che stanno per partire interesseranno le vie Kuliscioff, Civinelli, Turati, Zavaglia, e un tratto di via Merloni lungo circa 1 km. Meteo permettendo, questi lavori dovrebbero concludersi entro il 31 gennaio 2018 e, a seguire, il cantiere si sposterà su altre strade.

Per consentire l’esecuzione dei lavori, l’area sarà interessata a modifiche del traffico e della sosta. Nello specifico, in via Kuliscioff e in via Turati scatterà il restringimento della carreggiata e il divieto di sosta con rimozione su ambo i lati; in via Merloni è previsto un senso unico alternato con semaforo e divieto di sosta con rimozione su ambo i lati. Infine, nell’intersezione fra via Turati e via Zavaglia e in quella fra via Kuliscioff e via Civinelli saranno abrogate le fasi semaforiche e la circolazione sarà regolata con movieri.

 

“Ci scusiamo fin da ora  – sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – per gli inevitabili disagi ai residenti e a quanti transitano su queste strade. Ma ci preme ricordare quanto sia importante il progetto che Hera sta portando avanti da ormai un anno a Pievesestina. Le opere in corso di realizzazione, infatti, daranno un contributo decisivo al risanamento ambientale: quando il nuovo collettore entrerà in funzione  tutti i reflui di questa parte del territorio convergeranno verso il depuratore centrale di Cesena, determinando la dismissione del vecchio depuratore della frazione”.