Piano per il controllo delle zanzare 2019. A Cesenatico un incontro per spiegarne la prevenzione

Domenica 9 Giugno 2019 - Cesenatico

Nel mese di maggio è stato avviato, a livello regionale, il “Piano per il controllo delle zanzare 2019”. 
Il lavoro principale è fatto di azioni di prevenzione che i Comuni, in collaborazione con il Dipartimento di Sanità Pubblica delle Ausl, svolgono durante la stagione calda.


La prevenzione consiste in attività di monitoraggio sul territorio proprio per comprendere come le popolazioni di zanzara si comportano in determinate aree e in determinati periodi dell’anno, ma anche per intercettare eventuali nuovi arrivi di specie indesiderate.


La regione Emilia-Romagna ha un ruolo di coordinamento di questo gruppo di lavoro, fornendo protocolli e schemi di ordinanze per regolamentare il settore e rendere più efficace la lotta contro le zanzare che avviene attraverso il trattamento di tutte le tombinature pubbliche del territorio dove le larve si sviluppano e da dove, altrimenti, le zanzare che vengono a infastidirci si riprodurrebbero.


Proprio per informare la cittadinanza delle azioni da mettere in campo nella lotta alla zanzara tigre (Aedes albopictus) e alla zanzara comune (Culex pipiens) il Comune di Cesenatico ha organizzato un incontro pubblico aperto a chiunque, singoli cittadini e imprese, sia interessato a meglio capire quali siano i comportamenti da adottare.

“È importante, infatti – commenta l’Assessore all’Ambiente Valentina Montalti – che i cittadini siano ben informati sul da farsi e che quindi nei loro spazi privati adottino tutte le misure necessarie a ridurre il numero di zanzare in circolazione ed evitare il più possibile le fastidiose punture. Invito tutti i cittadini, gli albergatori e chiunque abbia un’attività a partecipare numerosi”.

L’incontro è previsto per mercoledì 12 giugno, alle ore 21.00, presso il Museo della Marineria. Oltre all’Assessore all’Ambiente Valentina Montalti e al Dirigente del Settore Ing. Simona Savini, sarà presente il dr. Claudio Venturelli, entomologo della Ausl della Romagna che illustrerà metodi e azioni più utili per affrontare la problematica.