Podio per quattro cantine al quinto Derby del Sangiovese del Romagna Wine Festival

Lunedì 11 Dicembre 2017 - Cesena
I rappresentanti delle Cantine premiate al Romagna Wine Festival

A giudicarli “alla cieca” è stata una commissione composta da enologi e sommelier a cui si è aggiunto il voto popolare dei partecipanti

Il Derby del Sangiovese che domenica 10 dicembre al Teatro Verdi di Cesena ha messo a confronto dodici campioni di Romagna Sangiovese Doc 2016 ha visto finire sul podio quattro produttori di primo piano: Cantina Zavalloni di Cesena, Tre Monti di Imola, Le Rocche Malatestiane di Rimini e Tenuta Nasano di Riolo Terme. Ai vincitori è stata consegnato il premio Rilegno, un originale trofeo realizzato con legno riciclato e stecche di barrique.

Cala il sipario sul Romagna Wine Festival con una quinta edizione che, mai come quest’anno, ha allargato l’orizzonte dalla cultura del bere e del mangiar bene, a quella del vivere bene. A bilancio vanno, oltre alle degustazioni, eventi culturali, artistici e didattici che hanno dato lustro alla manifestazione. Particolarmente apprezzato il convegno che ha visto il mondo enologico, economico e universitario confrontarsi sul tema della sostenibilità e del biologico, di grande attualità nel mondo commerciale.

Svelati anche i vincitori dell’atteso Derby del Sangiovese che, con una sfida tutta in casa, quest’anno vedeva competere i sei territori della Romagna. Sul podio, valutati da tecnici e pubblico, sono finiti il Romagna Sangiovese Superiore della Cantina Zavalloni di Cesena, il Sangiovese di Tre Monti di Imola, il Sangiovese Superiore Tre Miracoli de Le Rocche Malatestiane di Rimini e il Sangiovese Principe della Tenuta Nasano di Riolo Terme. Questo l’esito del Derby che al Teatro Verdi di Cesena ha messo a confronto dodici campioni di Romagna Sangiovese Doc 2016. A giudicarli “alla cieca” è stata una commissione tecnica paritetica composta da enologi e sommelier, a cui si è aggiunto il voto popolare dei partecipanti, nella kermesse svoltasi domenica 10 dicembre. Ai vincitori, premiati dal presidente Ais Romagna Roberto Giorgini, dall’enologo Marco Lucchi, dall’assessora Francesca Lucchi e da Marco Gasperoni, direttore del Consorzio Rilegno, è stata consegnato il premio Rilegno, un originale trofeo realizzato con legno riciclato e stecche di barrique stampate dall’azienda Laser Services di Cesena.