Incidente di gioco mortale. La 18enne rugbista Rebecca Braglia è spirata al Bufalini di Cesena

Mercoledì 2 Maggio 2018 - Cesena
Rebecca Braglia

Era stata ricoverata domenica mattina e operata dopo un grave infortunio in campo a Ravenna

Il mondo del rugby è in lutto. La 18enne reggiana Rebecca Braglia, giocatrice dell’Amatori Parma Rugby, non ce l'ha fatta. La notizia è stata pubblicata intorno alle 12:20 da Reggiosera.it. La ragazza era stata ricoverata in gravi condizioni al 'Bufalini' di Cesena, domenica mattina, 29 aprile, dopo aver riportato un trauma cranico in seguito ad un placcaggio sul campo da gioco a Ravenna. Aveva battuto la nuca e, dopo essere stata soccorsa subito sul campo, era stata trasportata in ospedale e operata. 

Questa mattina, mercoledì 2 maggio, è stato avviato il protocollo per l’osservazione di morte. In queste ore è in corso l’osservazione sulle condizioni cliniche della ragazza per la conseguente dichiarazione del decesso. Rebecca viveva a Reggio e studiava al liceo Spallanzani.

"Amatori Parma Rugby, profondamente sconvolta, si trova costretta a comunicare che è scomparsa l'atleta Rebecca Braglia", scrive la società su Facebook. Il presidente Daniele Ragone, il consiglio e "tutta la famiglia bluceleste esprimono un costernato e profondo dolore per l'improvvisa perdita di una ragazza straordinaria, nonché giocatrice molto amata e stimata, che in questi anni di attività sportiva ha tanto contribuito alla crescita e allo sviluppo del rugby femminile in Emilia-Romagna". 

PAPA' BRAGLIA: "ORA REBECCA GIOCA NEL CAMPIONATO DEI CIELI"

"Ringrazio tutti, ora Rebecca è nella Casa del Padre e prega per tutti coloro che le sono stati vicini con la preghiera. Rebecca era una rugbista e ringrazia tutti i rugbisti, ora gioca nel Campionato dei Cieli, voi dovete continuare quello terreno". Così, su Facebook, Giuliano Braglia, il papà di Rebecca Braglia, la giovane rugbista reggiana morta all'ospedale 'Bufalini' di Cesena, dopo tre giorni di coma per aver violentemente sbattuto la nuca in seguito a un placcaggio durante una partita.