Reddito di solidarietà regionale. L'Emilia-Romagna integra la legge: lo riceveranno più persone

Mercoledì 6 Giugno 2018

Come cita una nota dell’Ansa, la Regione Emilia-Romagna ha integrato la legge che, nel 2016, istituì il reddito di solidarietà, proposta da Pd e Sinistra italiana, con il voto favorevole del Movimento 5 Stelle, trasformandolo in un "reddito minimo" integrato con analoghi provvedimenti nazionali e allargando la platea degli aventi diritto. Hanno invece votato contro Lega e gli altri consiglieri di centrodestra. 

Con questa legge il Res (il reddito di solidarietà regionale) diventa cumulabile con il reddito nazionale: i due provvedimenti, infatti, hanno requisiti differenti. In commissione, nei giorni scorsi, erano stati approvati alcuni emendamenti proposti dal M5s. Il contributo sarà accompagnato da un percorso di reinserimento sociale e lavorativo.