Rete Pmi Romagna."Fare Sistema" la parola chiave della 4°edizione dello Speed Business Presentation

Giovedì 4 Ottobre 2018 - Cesena
Nella foto Luca Bettini, presidente di Rete Pmi Romagna

Fare sistema è possibile. Lo sostiene Luca Bettini, presidente di Rete Pmi Romagna, dopo il successo della serata di Speed Business Presentation svoltasi a Cesena, commentando anche alcuni degli spunti emersi a Fattore R su territorio e imprese. 

“Si tratta di un momento di scambio di conoscenze importante – sottolinea il Presidente Luca Bettini – dove ad ogni appuntamento 8 aziende si presentano ed illustrano in dieci minuti chi sono, cosa fanno, quali obiettivi hanno e quali sinergie cercano”.

“Abbiamo ascoltato recentemente a Fattore R tre cose importanti – prosegue Bettini – la prima, che è indispensabile per lo sviluppo del territorio fare sistema ad ogni livello, economico, finanziario, sociale e ambientale; la seconda, che è fondamentale che le imprese facciano sistema fra loro, mentre nel nostro territorio permane un certo individualismo; la terza, che esiste un buon numero di nuove iniziative imprenditoriali (start-up), ma un livello relativamente basso di interrelazione e collaborazione con le imprese consolidate del territorio”.

“Mi ha fatto piacere ascoltarlo, perché sono tre aspetti sui quali come Associazione puntiamo moltissimo, il network è alla base del nostro modello associativo e, non a caso, ci connota anche come denominazione. Facciamo sistema nel territorio e tra imprese e abbiamo “abbracciato” anche le StartUp, alle quali come imprenditori siamo pronti a fornire supporto consulenziale, sostegno finanziario e opportunità di sviluppo.

Non a caso, accanto ad aziende consolidate, come la C&C Group di Cesena ad esempio, nel corso del nostro recente incontro abbiamo dato la parola a tre start-up molto interessanti che si occupano di droni (Zhephyr), di una soluzione che consente traduzioni di menù, informazioni sui piatti, presenza di allergeni e molto altro (Dishcovery), di dispositivi per combattere il pericolosissimo gas radon (Radoff), quest’ultima attualmente incubata in CesenaLab, con il quale abbiamo un’ottima collaborazione. Stiamo concretamente dimostrando – conclude Bettini - che fare sistema è possibile, a patto che vi siano relazioni sane, credibilità ed anche un effettivo beneficio per chi concorre ad apportare il proprio contributo allo sviluppo sostenibile del territorio”.