Riqualificazione energetica. Oltre 550mila euro per migliorare gli alloggi Erp di Cesena

Venerdì 5 Ottobre 2018 - Cesena

Nell’ultima seduta, la Giunta comunale ha dato il via libera alla riqualificazione della palazzina di piazzetta Saladini, nel cuore del centro storico, per un importo di 304mila euro, interamente finanziato dalla Regione con le risorse provenienti dal decreto interministeriale del 2015 (il cosiddetto “Piano Casa”). Sono infatti oltre 550mila gli euro per migliorare gli alloggi Erp di Cesena. Il progetto di piazzetta Saladini si affianca a quello, approvato in precedenza, relativo alla riqualificazione energetica del complesso situato fra le vie Longiano, Liguria e Ariosto, nel quartiere Fiorita, per un importo di 238mila euro, di cui 54mila provenienti da contributi regionali.


"Come si vede, – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e le Assessore ai Servizi per le Persone Simona Benedetti e ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – si tratta di un impegno significativo, con il quale prosegue il programma avviato per il recupero e la razionalizzazione dell’ edilizia residenziale pubblica di proprietà comunale, e reso possibile grazie al significativo aiuto della Regione. Attribuiamo grande importanza a questi progetti perché riteniamo fondamentale non solo mantenere in buono stato il patrimonio esistente, ma anche adeguarlo, laddove possibile, ricorrendo alle nuove tecniche a disposizione. Per questo, con questi progetti guardiamo con particolare attenzione al miglioramento energetico degli edifici, in primo luogo a vantaggio di chi li abita, ma più in generale della qualità ambientale”.

Costruita agli inizi degli anni Ottanta, la palazzina di piazzetta Saladini comprende 14 appartamenti di diverse metrature, distribuiti su tre piani. Sulla base del progetto appena approvato, si interverrà sull’esterno realizzando un isolamento ‘a cappotto’, che migliorerà le prestazioni energetiche dell’edificio, contribuendo a ridurre i consumi energetici. Con lo stesso obiettivo, verranno riempite con materiale isolante le fioriere in cemento armato collocate sul fronte di via Verdoni, in modo da proteggere la parete degli alloggi posti a pian terra. Inoltre, saranno sostituiti anche i portoncini d’ingresso dei due vani scala. Nel corso dei lavori si provvederà anche a ripristinare le superfici ammalorate delle facciate e nei balconi, a sostituire pluviali, grondaie, ecc., e a eliminare lo strato in lana di vetro utilizzato come isolante nei due ‘tunnel’ che attraversano l’edificio e che collegano piazzetta Saladini e via Verdoni.

Infine, si interverrà in due appartamenti: in uno saranno eliminate le barriere architettoniche, mentre nell’altro sarà sostituita la caldaia. Riguardano esclusivamente l’efficientamento energetico i lavori previsti per il complesso del quartiere Fiorita, che risale alla seconda metà degli anni Settanta: costituito da tre corpi edilizi sfalsati fra loro, ospita complessivamente 30 appartamenti. Anche in questo caso, all’esterno verrà realizzato un isolamento ‘a cappotto’, e saranno sostituite le lattonerie. A completare il quadro, verranno sostituiti gli infissi dei quattordici appartamenti situati nelle due ali laterali del complesso. In entrambe i casi, i lavori saranno eseguiti da Acer, a cui il Comune ha affidato il compito di gestire il suo patrimonio di edilizia residenziale pubblica.