Rotary Club per combattere lo spreco alimentare

Mercoledì 27 Marzo 2019 - Savignano sul Rubicone
Uno scatto dalla conferenza

"Combattere lo spreco alimentare". Con questo titolo si è tenuta venerdì scorso, nei locali di Cesena Fiera, la tavola rotonda promossa dal Rotary club di Cesena, Rotary Valle del Savio e della Valle del Rubicone.


L'evento ha visto la partecipazione di relatori d'eccezione quali il professore Andrea Segrè, presidente Fondazione FICO, special advisor progetto Distrettuale Rotary "spreco alimentare" e presidente di Last minute market impresa sociale, Patrizia Ravagli, responsabile del progetto distrettuale sulla lotta allo spreco alimentare, Valentino Di Pisa, presidente nazionale Fedagro mercati, Stefano Dal Monte, presidente fondazione Banco alimentare Emilia Romagna, Rodolfo Baldacci, esperto in politiche agro-industriali, Loredana Aldini, dirigente dell'Istituto comprensivo Valle del Savio.

A coordinare i lavori Paolo Morelli del resto del Carlino e Teleromagna. L'incontro aperto a tutti, ha visto la partecipazione di numerosi soci e cittadini interessati a questa importante tematica. Andrea Segrè, come tutti i vari relatori che di sono susseguiti, ha espresso la necessità di avere una sempre maggiore attenzione al giusto rapporto con l'alimentazione ricordano che oggi nel mondo vi sono il doppio di persone obese o in sovrappeso di quelle che soffrono la fame.

Dato che impone un rapido riequilibrio nell'interesse della salute di entrambe queste tipologie di persone. Inoltre, ha spiegato Andrea Segrè, per combattere lo spreco alimentare oltre ad un'importantissima attività di ridistribuzione delle eccedenze alimentari, avviata in età pionieristica, 35 anni fa, dal Centro Agroalimentare di Bologna e poi ripresa su scala nazionale da Last Minute Market e dalla Fondazione Banco Alimentare, è necessario innanzitutto lavorare sulla prevenzione e sensibilizzazione, perchè solo una svolta culturale puo' permetterci di ridurre lo spreco alimentare domestico, cioè la voragine dello spreco globale.

In questa direzione opera da 10 anni la campagna Spreco Zero di Last Minute Market. Utile anche implementare tecnologie per il recupero degli scarti alimentari come il progetto di collaborazione in atto tra l'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova ed il mercato ortofrutticolo della stessa città dove gli scarti alimentari vengono trasformati in materiale plastico biodegradabile. Patrizia Ravagli ha invece ricordato l'impegno del Rotary, in questo senso, a livello nazionale.

Nel nostro Distretto 2072, ha detto Patrizia Ravagli, sono stati stampati e distribuiti agli studenti delle scuole oltre 12mila libretti realizzati dal Rotary per una corretta educazione per combattere lo spreco alimentare. Valentino Di Pisa ha spiegato l'importanza che rivestono gli attori economici coninvolti nella produzione, distribuzione e commercializzazione degli alimenti per un efficace politica contro lo spreco alimentare mentre Rodolfo Baldacci ha ricordato l'importanza, in tal senso, delle famiglie chiedendo un ritorno alle buone pratiche alimentari dei nostri nonni quando tutto si teneva e poco si buttava di ciò che arrivava sulla tavola.

Paola Ombretta Sternini, dirigente scolastico della scuola Fondazione Sacro Cuore di Cesena, ha ricordato il concorso promosso dal Rotary Club nelle scuole primarie del territorio che ha visto la realizzazione di elaborati grafici a tema che sono stati, tra l'altro, proiettati durante la tavola rotonda. Ester Castagnoli, presidente Rotary Club Cesena, Giuseppe Gentili, presidente Rotary Club Valle del Savio e Giancarlo Bianchi presidente Rotary Club Valle del Rubicone hanno espresso grande soddisfazione per l'interesse riscontrato dai presenti alla Tavola rotonda con l'impegno di proseguire in tal senso anche per gli anni a venire certi che la lotta allo spreco alimentare sarà una delle tematiche più importanti, per il benessere nostro e del pianeta, del prossimo recente futuro.