Ruba 700 euro in contanti "ingannando" la cambiamonete di un autolavaggio: denunciato

Giovedì 14 Dicembre 2017 - Cesenatico
I carabinieri di Cesenatico hanno individuato e denunciato il ladro del cambiamonete (immagine d'archivio)

I carabinieri di Cesenatico hanno anche arrestato e portato in carcere uno spacciatore

Finisce denunciato a piede libero per furto aggravato un 44enne di Parma che utilizzando un congegno elettronico ha "ingannato" la macchinetta cambiamonete di un autolavaggio di via Cesenatico e rubato 700 euro in contanti. A individuarlo sono stati i carabinieri di Cesenatico che mercoledì 13 dicembre hanno anche arrestato uno spacciatore 54enne su ordine del Tribunale per il reato commesso nel gennaio 2016 a Sala di Cesenatico.

Il colpo gli era riuscito, anche perché abbastanza facile da mettere a segno, ma i carabinieri di Cesenatico lo hanno individuato e denunciato. A finire nei guai è stato il 44enne italiano N.M., residente a Parma, il quale si era impossessato di 700 euro in contanti sottraendoli dalle macchine poste presso il lavaggio self-service di un distributore di carburanti in via Cesenatico. L'uomo, che ha numerosi precedenti per reati vari, aveva utilizzato un mezzo fraudolento, verosimilmente elettronico (“skimming”), idoneo a modificare il funzionamento di due cambiamonete, senza lasciare segni evidenti di effrazione su questi ultimi, e aveva intascato i soldi. Alla conclusione delle indagini, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà il 44enne per furto aggravato.

Mercoledì 13 dicembre i carabinieri di Cesenatico hanno arrestato il 54enne italiano Z.A. in esecuzione all’ordine di carcerazione emesso in data 12 dicembre dal Tribunale di Forlì nei suoi confronti, poiché condannato ad espiare la pena della reclusione di anni 3 e mesi 2 per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’uomo, infatti, fu tratto in arresto in flagranza per tale reato, commesso nel gennaio 2016 a Sala di Cesenatico, da agenti della Polizia di Stato di Cesena.