Sicurezza a Cesena, Pompignoli (Lega): "Il sindaco la smetta di minimizzare su furti e rapine"

Martedì 14 Novembre 2017 - Cesena
Foto di repertorio

Botta e risposta in assemblea legislativa in Regione. Il sottosegretario Rossi: "In quella provincia delitti scesi del 15% e furti in appartamento del 24%". Replica il consigliere del Carroccio: "Calano le persone che denunciano, non i reati"

"Delitti in calo e competenza al ministero dell'Interno piu' che alle Regioni". "Calano le persone che denunciano, non i reati. Il sindaco Lucchi la smetta di minimizzare e non giri le spalle ai cittadini" che chiedono interventi. Botta e risposta stamane in Assemblea legislativa sul problema della sicurezza a Cesena. Protagonisti il consigliere della Lega Nord Massimiliano Pompignoli e il sottosegretario alla presidenza Andrea Rossi, quest'ultimo interpellato con un question time da Pompignoli. 

L'esponente del Carroccio ha stigmatizzato l'atteggiamento del sindaco, che avrebbe "minimizzato" l'escalation di furti in appartamento in citta', "voltando le spalle" ai cittadini in un recente incontro chiesto per sollecitare l'intervento dell'amministrazione. "La sinistra smetta di dire che siamo noi ad avere un eccesso di percezione di insicurezza", ha concluso sul punto Pompignoli esortando la Regione a intercedere sul sindaco.

L'"impulso" su queste politiche spetta pero' piu' al ministero dell'Interno che alle Regioni, ha puntualizzato Rossi ricordando le recenti disposizioni urgenti per la sicurezza nelle citta' varate nel 2017. "Senza minimizzare", ha poi aggiunto il sottosegretario, bisogna considerare che per la provincia di Forli'-Cesena i delitti sono scesi del 15% e i furti in appartamento del 24%.

Secca la controreplica di Pompignoli: "Non sono tanto i furti e le rapine che calano ma le persone che denunciano". L'atteggiamento del sindaco di Cesena, ha poi sottolineato il consigliere, non aiuta la fiducia nelle amministrazioni. "Il decreto Minniti concede piu' potere ai sindaci", ha concluso. "E dunque si renda piu' sicura una citta' come Cesena", evitando di parlare solo di "percezione di insicurezza quando effettivamente l'insicurezza esiste".