Sicurezza. Oltre mille pattuglie impiegate dalla Polizia Locale di Cesena-Montiano a luglio e agosto

Martedì 11 Settembre 2018 - Cesena
Il sindaco Paolo Lucchi con alcuni agenti della Polizia Locale (foto d'archivio)

Il sindaco Lucchi: “La sicurezza urbana e stradale sono un diritto da sostenere con misure concrete”

Sono state 1111 le pattuglie impiegate dalla Polizia Locale di Cesena-Montiano nell’ambito del potenziamento dei Servizi di prevenzione generale e controllo del territorio della provincia nei mesi di luglio e agosto 2018. I servizi - come spiega una nota del Comune - sono stati rafforzati in seguito all’ordinanza adottata lo scorso giugno dalla Questura di Forlì-Cesena per garantire le attività di prevenzione-repressione delle infrazioni al Codice della Strada, del fenomeno infortunistico connesso alle “stragi del sabato sera”, delle contraffazioni dei marchi e dell’abusivismo commerciale.

Relativamente al controllo del territorio sono state impiegate 536 pattuglie per un totale di 1392 unità operanti: durante le attività sono state denunciate 20 persone, controllati 3270 veicoli e registrate 2 denunce di furto.

Nello stesso periodo, gli interventi di contrasto all’immigrazione clandestina hanno portato all’identificazione e accompagnamento di una persona priva di documenti. Il fenomeno di persone che bivaccano e dormono all’aperto, nonostante continui ad intensificarsi, è tenuto sotto monitoraggio dal Nucleo Polizia Sociale, che opera in rete con i servizi sociali e altre associazioni di volontariato e accoglienza.

Ad occuparsi della prevenzione e della repressione degli illeciti stradali sono state 451 pattuglie operanti sul territorio dal lunedì al venerdì, per un totale di 1163 unità impiegate e 220 posti di controllo attuati. Sessanta le sanzioni elevate, di cui la maggior parte riguardanti il mancato uso di cinture (24 casi) e l’utilizzo di telefonini alla guida (24 casi).

 

Per contrastare le stragi del sabato sera, la Polizia è stata impegnata in una particolare azione di controllo nelle giornate di sabato e domenica con 55 pattuglie per un totale di 139 unità. Una cinquantina i posti di controllo attuati e 11 le sanzioni elevate, principalmente per il mancato utilizzo di cinture alla guida.

 

Un capitolo a sé è rappresentato dalla Polizia Commerciale e Annonaria, che nei mesi di luglio e agosto 2018 ha controllato 95 pubblici esercizi per rumorosità ed effettuato 89 controlli di attività commerciali, oltre ad aver predisposto 50 controlli per somministrazione di alcol a minori.

 

Relativamente all’abusivismo commerciale e alla contraffazione dei marchi, non sono stati effettuati sequestri penali e amministrativi, nonostante le 69 pattuglie impegnate. La motivazione di questa tendenza è sicuramente da ricercare nella diffusione dei fenomeni limitatamente ai Comuni rivieraschi.

“Abbiamo sempre considerato la sicurezza urbana e stradale – commenta il sindaco Paolo Lucchi – come un diritto del cittadino, da sostenere con azioni e misure concrete. Per questo nei mesi scorsi abbiamo aumentato il numero di agenti impegnati nella fascia oraria pomeridiana 14-20 ed abbiamo esteso fino alle 2 di notte il turno di servizio della nostra pattuglia serale, e questi dati confermano il buon lavoro fatto fin qui. Ora – conclude il Sindaco – servirà continuare ad impegnarsi, ricercando sempre collaborazioni con le altre forze dell’ordine per uno sforzo congiunto di tutti gli organismi coinvolti negli interventi della sicurezza, attraverso il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica”.