Sindacati. Elezioni RSU nel comprensorio cesenate: risultati e dichiarazioni

Sabato 21 Aprile 2018

Martedì 17, mercoledì 18 e giovedì 19 aprile si sono svolte le elezioni per le Rappresentanze Sindacali Unitarie (RSU) della Romagna. Di seguito alcuni risultati e le dichiarazioni dei sindacati. 

 

• ELEZIONI RSU SCUOLA. LA FLC CGIL CON IL 37% È IL 1° SINDACATO DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA

“Lo straordinario successo conseguito nella nostra provincia alle elezioni per il rinnovo delle RSU nel comparto della conoscenza, - dichiara FLC CGIL Forlì-Cesena - a cui ha partecipato oltre il 70% degli aventi diritto, è soprattutto il riconoscimento dei lavoratori alla linea politica chiara e coerente che la FLC sostiene con fermezza e determinazione contro la 107, concretizzatasi con il rinnovo dopo dieci anni del contratto che oltre a restituire spazi di democrazia e partecipazione, apre di fatto il percorso per lo smantellamento definitivo della stessa 107”. La FLC CGIL “ringrazia quanti ci hanno sostenuto con il loro voto e gli oltre 200 candidati che con abnegazione e spirito di appartenenza hanno condotto una campagna elettorale carica di impegno e passione in tutti i 56 luoghi di lavoro. Di particolare significato per la FLC CGIL IL 91% AL CPIA e l’83% all’I.C. di S. Sofia, con l’elezione di tre RSU in ognuno dei due istituti, il 60% all’I.C. di Savignano dove sono state elette 4 RSU su 6, una per ciascun profilo professionale. Con il 60% dei consensi e due RSU elette, la FLC CGIL si conferma primo sindacato anche al Conservatorio. Meritano attenzione i dati delle scuole dove storicamente la FLC CGIL non era presente: l'IT Saffi-Alberti, il Liceo Righi, I.C. Meldola e I.C. Forlimpoli, la Scuola Media Via Pascoli. Trova conferma l’idea di sindacato confederale che riconosce alla scuola il compito di formare la persona e il cittadino nello spirito della Costituzione e afferma la necessità del valore della professionalità di chi lavora a vario titolo nel mondo della conoscenza”.La FLC CGIL “ha fatto fronte ad un'offensiva senza precedenti con spinte di sindacati corporativi che hanno contribuito a frammentare gli interessi del mondo del lavoro e della conoscenza. Questo ottimo risultato premia la costituzione del nuovo coordinamento delle strutture FLC di Forlì e di Cesena, in cui le Camere del Lavoro di Forlì e Cesena hanno investito e creduto. Pertanto, rinnoviamo con entusiasmo l'impegno ad essere presenti nei luoghi di lavoro e nelle contrattazioni a supporto delle RSU”.

 

• ELEZIONI RSU SCUOLA. LA CISL SUPERA IL 30% DELLE PREFERENZE NELLE SCUOLE DI FORLÌ-CESENA

"I lavoratori delle scuole di Forlì-Cesena hanno ancora una volta espresso grande fiducia nei confronti dei candidati Cisl, attribuendo 1.500 preferenze che consnete di superare il 30% dei voti complessivi." Questa è la dichiarazione di Giancarlo Garoia, segretario generale della CISL Scuola Romagna, dopo lo spoglio dei voti delle elezioni delle RSU che si sono tenute nelle scuole nei giorni scorsi. "Un risultante importante perché consente di eleggere un candidato CISL nel 95% delle RSU - continua Garoia - continuando la storica diffusa presenza negli istituti della provincia a testimonianza del riconoscimento del nostro impegno soprattutto nella contrattazione integrativa." Anche Filippo Pieri, il segretario della CISL Romagna, è soddisfatto per il risultanto provinciale che "valorizza la proposta portata avanti dai nostri candidati che rappresentano un sindacato confederale - dichiara Pieri - che vede il lavoratore come parte della comunità in cui opera e vive."

 

 

• ELEZIONI RSU. FP CGIL CESENA PRIMO SINDACATO DI RAPPRESENTANZA

A dati definitivi la FP CGIL e CGIL Cesena “con grande soddisfazione raccolgono la maggioranza dei consensi dei lavoratori del Pubblico Impiego, in particolare nel comparto degli Enti Locali. FP CGIL risulta il primo sindacato a Bagno di Romagna (41,67%); Cesena (41,70%); Gatteo (80%); Longiano (100%); Mercato Saraceno (56%); San Mauro Pascoli (51,61%); Sarsina (50%); Savignano sul Rubicone (62,5%); Unione Rubicone (53,33%); Sogliano al Rubicone (54,17%)”. A tal proposito FP CGIL esprime “grande soddisfazione, innanzitutto per l’alta partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori alle elezioni per il rinnovo delle RSU, che si sono tenute il 17-18-19 aprile. Un appuntamento democratico e molto importante, soprattutto considerando il contesto sociale in cui stiamo vivendo. In una società che spinge all'individualismo e alimenta divisioni, grazie invece al consenso che abbiamo ricevuto, è stato riconosciuto il nostro ruolo di sindacato confederale, la nostra visione di unire per avere una coesione che guardi alla giustizia sociale e alla solidarietà. Ringraziamo tutti coloro che hanno reso possibile questo importante momento democratico, in particolare i candidati e le lavoratrice e i lavoratori che hanno contribuito con il loro impegno al rinnovo delle rappresentanze sindacali. FP CGIL negli Enti Locali si conferma il sindacato piu' rappresentativo, infatti si rafforza nel Comune di Cesena aumentando i propri voti rispetto alle ultime elezioni RSU con un incremento del 2,84% (da 171 a 191 voti), e questo determina che FP CGIL, nel Comune di Cesena, è il sindacato che è cresciuto maggiormente. Si conferma maggioranza assoluta a Gatteo, Longiano, Mercato Saraceno, San Mauro Pascoli, Sarsina, Savignano, Unione Rubicone e Sogliano ed in maggioranza in tutti i Comuni Valle Savio. Anche in AUSL Romagna, dove nel suo complesso la lista FP CGIL ottiene la maggioranza dei voti, CGIL Cesena, avendo lavorato sulle criticita' evidenziate nella tornata elettorale precedente, registra un aumento dei propri voti. FP e CGIL Cesena continuano nel loro percorso di rinnovamento, che ha permesso, nonostante le spinte di superamento della rappresentanza collettiva, di mantenere alto il valore del riconoscimento del sindacato confederale”.

 

• ELEZIONI RSU AUSL. CISL FP SI CONFERMA PRIMO SINDACATO NEL COMPRENSORIO CESENATE

“Per la terza elezione consecutiva i lavoratori hanno scelto in maggioranza i candidati cislini – dichiara Maria Antonietta Pedrelli, sindacalista della CISL FP che segue il comparto sanità cesenate – infatti anche nel 2012 e nel 2015 il nostro sindacato aveva ottenuto la maggioranza relativa dei consensi.” Questo è l’esito dopo la chiusura delle operazioni di voto per l’elezione delle RSU (Rappresentanze Sindacali Unitarie) dell’AUSL Romagna nel comprensorio cesenate e da cui emerge una conferma importante: la CISL “ottiene la maggioranza relativa dei voti dei dipendenti con un aumento di circa il 20% rispetto al 2015. Infatti, in base ai primi dati raccolti nei sette seggi dell’AUSL, la CISL FP ha ottenuto 560 preferenze, ben 88 in più delle elezioni 2015, registrando una percentuale del 34,4% rispetto al totale dei votanti, che le assegna la maggioranza relativa con uno scarto di circa 14 punti sulla seconda sigla”. • “Anzitutto siamo soddisfatti perché è aumentato il numero di lavoratori che sono andati a votare passando da 1.354 a 1.629, un incremento di circa il 20% – continua la Pedrelli – e perché i 31 candidati della CISL FP sono stati riconosciuti affidabili e credibili dai loro colleghi di lavoro.” “Oltre il 70% dei dipendenti dell’AUSL Romagna che lavorano nel cesenate hanno scelto un sindacato confederale – afferma Filippo Pieri, segretario generale della CISL Romagna – è un chiaro segnale di apprezzamento verso il sindacato che ha una visione complessiva e non corporativa dei bisogni dei lavoratori e della comunità.” Per l’attribuzione dei seggi, bisogna aspettare i dati dei voti e delle preferenze di tutta l’AUSL Romagna al fine di verificare quali saranno i candidati che entreranno nella nuova RSU dell’AUSL Romagna che sarà composta da circa 95 componenti in rappresentanza degli oltre 12.000 addetti. “Intanto – conclude la Pedrelli - vogliamo dire “grazie” a tutti: ai 31 candidati che ci hanno messo la faccia, agli iscritti e ai lavoratori che hanno riposto una fiducia così importante nei nostri confronti.”