Solidarietà e salute. Progetto 'Benessere è equilibrio': in aprile raccolti 21.800 euro per lo IOR

Mercoledì 9 Maggio 2018
Uno dei punti vendita Conad in Romagna (foto d'archivio)

Nei circa 180 negozi Conad di Romagna, Marche e San Marino, rappresentano l’1% delle vendite dei prodotti a marchio Verso Natura: la cifra impiegata per il nuovo servizio di assistenza domiciliare per pazienti oncologici

Si è concluso il primo mese del progetto Benessere è equilibrio promosso da Commercianti Indipendenti Associati e IOR, Istituto Oncologico Romagnolo. Nel corso di aprile sono stati raccolti complessivamente, nei circa 180 negozi Conad di Romagna, Marche e San Marino, ben 21.802 euro, che rappresentano l’1% delle vendite del mese dei prodotti a marchio Verso Natura, destinati dai soci Conad allo IOR. La cifra sarà impiegata per il nuovo servizio di assistenza domiciliare per pazienti oncologici, ovvero un team di operatrici socio-sanitarie e psiconcologhe che aiuteranno gratuitamente i malati e i loro familiari al loro domicilio durante le fasi più difficili della malattia. 

Una seconda campagna di raccolta verrà svolta nel mese di ottobre con analoghe modalità.

Il progetto “Benessere è equilibrio” consolida una collaborazione ormai pluridecennale di Commercianti Indipendenti Associati e IOR e nasce dall’idea che sensibilità a corretti stili di vita e solidarietà siano un binomio sempre più praticabile. 

 

“In tal senso – spiega l’amministratore delegato Cia/Conad, Luca Panzavolta – è stato per noi naturale puntare sulla linea di prodotti Verso Natura, che è stata pensata per chi ha una particolare sensibilità al mondo e comprende prodotti biologici, dal basso impatto ambientale, da commercio equo e solidale e per chi segue una dieta ricca di prodotti vegetali. Ci è parso che questa sensibilità bene si potesse sposare alla solidarietà verso chi, come lo IOR, è impegnato nella prevenzione, nella cura e nella ricerca, temi che stanno da sempre a cuore ai nostri soci imprenditori sui vari territori”.

 

La stessa iniziativa viene proposta anche in FriulVeneto, con analoghe modalità e con la destinazione delle somme raccolte a sostegno del CRO di Aviano (PN), il Centro di riferimento Oncologico, che le impiegherà per l’acquisto di un automezzo - e la relativa attivazione di un servizio - per il trasporto di pazienti e loro familiari in tutte le sedi di attività del Cro. In questo territorio sono stati raccolti in aprile oltre 9.800 euro.