Tra schermo e palcoscenico: proiezioni a Cesena per rendere omaggio a Elio Petri e Umberto Orsini

Domenica 28 Gennaio 2018 - Cesena
Franco Nero nel ruolo del deputato socialista Giacomo Matteotti

Dal 29 gennaio, per tre lunedì, in programma altrettanti appuntamenti dedicati al cinema italiano di impegno civile degli anni '70

Con “Il delitto Matteotti”, film del 1973 diretto da Florestano Vancini, che ricostruisce il rapimento e l’assassinio di Giacomo Matteotti, si apre lunedì 29 gennaio alle 21 al Cinema San Biagio di Cesena la rassegna “Tra schermo e palcoscenico. Omaggio a Orsini e Petri” dedicata al cinema italiano di impegno civile degli anni '70, per tre lunedì consecutivi. Il ruolo di Giacomo Matteotti è affidato a Franco Nero, mentre Umberto Orsini interpreta Amerigo Dumini, capo della squadra fascista che sequestrò e uccise il deputato socialista.



Il binomio cinema-teatro torna protagonista al Cinema San Biagio di Cesena con la rassegna “Tra schermo e palcoscenico. Omaggio a Orsini e Petri”, che dal 29 gennaio, per tre lunedì, mette in programma altrettanti appuntamenti dedicati al cinema italiano di impegno civile degli anni '70. La rassegna prende le mosse direttamente dal cartellone del "Bonci": infatti, è appena tornato sul palcoscenico del teatro cesenate, con “Copenaghen”, il grande Umberto Orsini, mentre dopo due settimane andrà in scena la pièce teatrale “La classe operaia va in paradiso” tratta dall’omonimo film diretto da Elio Petri nel 1971.

Si comincia lunedì 29 gennaio, alle 21, con “Il delitto Matteotti”, film del 1973 diretto da Florestano Vancini, che ricostruisce il rapimento e l’assassinio di Giacomo Matteotti per mano di una squadra fascista. Il ruolo di Matteotti è affidato a Franco Nero, mentre Umberto Orsini interpreta il feroce Amerigo Dumini, capo della squadra fascista che sequestrò e uccise il deputato socialista. L’appuntamento successivo è per lunedì 5 febbraio, quando sarà proiettato “Indagine su un cittadino al di sopra ogni sospetto”, capolavoro di Elio Petri del 1970, interpretato da Gian Maria Volontè, Florinda Bolkan.

Infine, lunedì 12 febbraio, sarà la volta di “La classe operaia va in paradiso”, diretto da Elio Petri nel 1971 e sempre con Volontè come protagonista, insieme a Mariangela Melato. Da segnalare che, nei giorni precedenti - da giovedì 8 a domenica 11 febbraio - al teatro Bonci sarà rappresentata l’omonima opera teatrale ispirata alla sceneggiatura del film, e che sabato 10 febbraio, nel foyer del Bonci si terrà un incontro con la compagnia. Tutte le proiezioni inizieranno alle 21. Ingresso: intero 5 euro, ridotto 3.