Tre persone denunciate in stato di libertà dai carabinieri della Compagnia di Cesenatico

Venerdì 29 Dicembre 2017 - Cesenatico, Gatteo, Savignano sul Rubicone
Foto d'archivio

Tre persone sono state denunciate in stato di libertà per vari reati dai carabinieri del Comando Compagnia di Cesenatico nell’ambito del quotidiano controllo del territorio di competenza. In particolare - come informa un comunicato stampa dell'Arma - i militari del Nucleo Operativo Radiomobile, al termine di accertamenti, deferivano in stato di libertà Z.X., sessantaduenne cittadino albanese, il quale, nel tardo pomeriggio del 6 dicembre, in sella alla propria bicicletta a Gatteo, in via delle Nazioni, dopo aver invaso la corsia opposta andava a scontrarsi frontalmente con un’auto condotta da un cesenaticense, che procedeva nel senso di marcia opposto. 

Soccorso da personale sanitario del 118, l'uomo veniva trasportato all’ospedale “Bufalini” di Cesena per gli accertamenti del caso, anche per constatarne lo stato psico-fisico: all’esito di tali esami si riscontrava che il 62enne si trovava alla guida della bici con un tasso alcolemico pari a 1,05 g/l., pertanto veniva deferito alla competente autorità giudiziaria per la violazione di cui all’art. 186 comma 2 lettera b del Codice della Strada, con conseguente fermo amministrativo del mezzo per giorni 30.

Sempre militari del Nucleo Operativo Radiomobile, nel pomeriggio del 28 dicembre, nel corso di servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, deferivano in stato di liberta per “porto di armi od oggetti atti ad offendere” P.R, cinquantunenne savignanese, il quale, sottoposto a controllo in Piazza Metropolis, nelle adiacenze del centro commerciale “Romagna Shopping Valley”, veniva trovato in possesso di due coltelli del tipo proibito, custoditi all’interno dell’abitacolo della propria autovettura.

Successivamente lo stesso equipaggio di carabinieri procedeva al controllo degli avventori di un bar di Cesenatico, in via Aurelio Saffi, constatando la presenza all’interno di X.M., 29enne cittadino albanese, in Italia senza fissa dimora, il quale all’atto del controllo risultava sprovvisto di regolare permesso di soggiorno. Il giovane, pertanto, veniva deferito alla Procura della Repubblica di Forlì per la violazione dell’art. 10bis del d.lgs. nr. 286/1998. Contestualmente, d’intesa con il competente ufficio della Questura di Forlì–Cesena, venivano avviate le previste procedure finalizzate all’espulsione dell'uomo dal territorio nazionale.

Il rafforzamento del controllo del territorio della fascia costiera e di tutti i comuni della Valle del Rubicone - conclude la nota - continuerà, in tutte le fasce orarie di ogni giorno della settimana.