Truffa diamanti. Federconsumatori Forlì-Cesena: "Siamo a disposizione dei cittadini per aiutarli"

Mercoledì 11 Aprile 2018

"Sono circa 1100 i risparmiatori che si sono rivolti alla Federconsumatori per denunciare la truffa dei diamanti in tutto il territorio nazionale. I cittadini coinvolti sono stati convinti ad investire i propri risparmi in pietre preziose, per un ammontare complessivo di 21,2 milioni di Euro. Nella nostra provincia di Forlì e Cesena diversi cittadini-risparmiatori si sono rivolti alle nostre sedi per chiedere aiuto e tutele" riporta una nota di Federconsumatori Forlì-Cesena.


Con la presente Federconsumatori di Forlì-Cesena "intende denunciare questa grave situazione che ha coinvolto soprattutto persone anziane (circa il 70% degli investitori). In un momento in cui alcune banche erano a rischio di fallimento e molti risparmiatori vedevano svanire i propri averi a causa di spregiudicate operazioni di salvataggio, il rifugio negli investimenti in diamanti a molti è sembrata una buona strada, suggerita ed ampiamente garantita da parte di specialisti che, in presenza dei consulenti della propria banca, assicuravano un 'investimento sicuro'. Peccato che gli stessi diamanti, oggi, hanno valori fortemente svalutati ed i cittadini non riescono neanche a venderli sul mercato. Anche l’AGCM ha multato per 15 milioni di euro le banche ed i broker per le proposte 'gravemente ingannevoli e omissive', aggravate dal fatto che le quotazioni relative ai prezzi dei diamanti erano fissate attraverso la 'contrattazione in mercati organizzati'".

"Pertanto vogliamo informare tutti i nostri concittadini della Provincia di Forlì-Cesena che i nostri uffici sono a disposizione per assisterli in questa partita cosi delicata e cosi importate e invitiamo tutti coloro che sono coinvolti di rivolgersi alle nostre sedi oppure di contattarci telefonicamente per fissare un appuntamento" conclude la nota.