Università. Da magazzino del pesce in disuso a centro di produzioni ittiche

Mercoledì 17 Ottobre 2018 - Cesenatico
Francesco Ubertini, rettore dell'Università di Bologna

Un vecchio magazzino del pesce in disuso nell'area portuale, ristrutturato, sarà la sede a Cesenatico del Centro Universitario di Produzioni Ittiche del Dipartimento di scienze mediche veterinarie dell'Università di Bologna, che verrà inaugurato venerdì 19 ottobre. Il Centro, in grado di ospitare circa 180 studenti, ha una superficie complessiva di 1.500 mq. È una struttura didattico-scientifica dotata di tre aule, un laboratorio didattico polifunzionale, una biblioteca e un'aula studio. 

Attualmente nella vecchia sede sono previste una laurea triennale in Acquacoltura e Igiene delle Produzione Ittiche, che raccoglie oltre 50 studenti per anno di cui un 35% di studenti extra regione, attiva da vent'anni, un master di 1/o livello in Acquacoltura e Ittiopatologia, oltre a corsi di formazione per operatori del settore provenienti da altri paesi del Mediterraneo commissionati dal Ministero delle Affari Esteri e Cooperazione Internazionale o la Fao. Per il prossimo anno è previsto l'allestimento dell'area sperimentale dotata di vasche per la stabulazione e studio degli animali acquatici che occuperà una superficie complessiva di 800 mq e che permetterà di sviluppare le ricerche già in corso a Cesenatico sull'allevamento, alimentazione, riproduzione e salute dei pesci allevati.