Università. Lettera aperta del Sindaco Lucchi nel primo giorno di attività del nuovo Campus

Lunedì 3 Settembre 2018 - Cesena
Nella foto: il Sindaco Lucchi, l'assessora Lucchi, il prof. Margara e l'ing. Benagli

Il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l’Assessora all’Università Francesca Lucchi hanno compiuto un sopralluogo nella struttura: ad accompagnarli il professor Luciano Margara, Coordinatore del Campus cesenate, e l’ingegner Enrico Benagli dello staff tecnico dell'Alma Mater.

La visita è stata l’occasione anche per dare un’occhiata al cantiere dello studentato, per il quale sono in corso scavi preliminari. Al termine, Sindaco e Assessore hanno voluto scrivere una lettera aperta a quelli che saranno i protagonisti di questi nuovi spazi - gli studenti del Campus di Cesena e, con loro, i professori, i ricercatori, gli assegnisti, il personale non docente dell’Università – per esprimere la loro soddisfazione per l’importante traguardo e, al tempo stesso, guardare al futuro.


Gentilissimi, queste giornate di ripresa dopo la pausa estiva assumono quest’anno un significato particolare per la nostra città e per il mondo universitario cesenate. Da oggi, infatti, la nuova sede del Campus universitario – la cui inaugurazione è prevista, alla presenza del Magnifico Rettore dell’Alma Mater Francesco Ubertini, il 19 ottobre prossimo – è formalmente aperta e già nei prossimi giorni prenderà ad animarsi, con lo svolgimento della sessione d’esame, l’avvio delle attività didattiche e di ricerca, la partenza delle lezioni. Si tratta di un risultato molto importante per Cesena, raggiunto attraverso un percorso che non è stato breve né semplice, grazie al serio e concreto impegno dei tanti che hanno creduto in un progetto vincente, alla cui base sta la proficua sinergia tra il nostro territorio e l’insediamento universitario. Il nuovo Campus cesenate nasce infatti come volontà di riorganizzazione degli insediamenti universitari, in una logica di riqualificazione urbana e di valorizzazione del territorio, andando a ricondurre in un'unica zona tutte le sedi universitarie (ad esclusione dei Corsi di Studio in Tecnologie Alimentari e Viticoltura ed Enologia e del Tecnopolo Agroalimentare), per un’area complessiva di 32.000 metri quadrati ed un valore complessivo che si aggira attorno ai 50 milioni di euro. Oggi la conclusione del primo lotto, che ospita le sedi di Architettura, Ingegneria e Scienze Informatiche (per un’estensione di 19.534 metri quadrati, una capienza totale di 2.000 studenti ed un investimento pari a 30 milioni di euro), è quindi una fondamentale tappa di un progetto più ampio. La recente sottoscrizione fra Comune di Cesena, Università di Bologna e MIUR – Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, di un Accordo di Programma per la valorizzazione dell’insediamento universitario cesenate, pone le basi per il completamento del Campus Universitario, sancendo l’intento condiviso di considerarlo strategico, non solo a livello locale, ma anche come importante sede di riferimento sia per l’Alma Mater, che per lo sviluppo del sistema universitario nazionale. Il prossimo passo riguarderà lo Studentato, che ospiterà 80 posti letto, aule didattiche, spazi ricreativi e di servizio ed una biblioteca condivisa tra i vari corsi di laurea presenti. Da ultimo, il plesso di Psicologia: un edificio di circa 7.000 metri quadrati, che ospiterà sia le attività didattiche che quelle relative alla ricerca e ai dipartimenti. Alla luce di tali obiettivi condivisi, l’impegno dell’Amministrazione comunale consisterà, oltre che nella concessione del diritto di superficie delle aree necessarie alla realizzazione della facoltà di Psicologia, anche in una collaborazione all’attuazione dell’intervento stesso, con uno stanziamento complessivo di 7 milioni di euro (di cui due milioni provenienti dall’ente di sostegno Ser.In.Ar.). Il costo totale stimato per la sede di Psicologia si aggira intorno ai 12 milioni di euro. L’importanza complessiva del progetto non risiede però solamente nella realizzazione di edifici e di strutture più idonee allo studio e alla ricerca, ma nella convinzione che un Campus Universitario efficiente, moderno ed europeo, nasce e si concretizza nel valore umano di tutti coloro che ne faranno parte e che da oggi porteranno al suo interno il proprio contributo e la propria esperienza. Dagli studenti, carichi di motivazione, visione e speranze, al personale docente, portatore di esperienza e competenze, al personale tecnico e amministrativo. Il completamento del Campus andrà a valorizzare ancor di più la presenza di tutte queste figure e professionalità, con particolare riguardo al loro profilo sociale, culturale ed economico. Partendo dall’importanza di condividere spazi adeguati ed identitari, quali il Campus, siamo sicuri che Cesena sarà all’altezza di accogliere il mondo degli studenti universitari, sia sotto il profilo dello studio, dell’ospitalità e dell’integrazione, ma anche delle future opportunità occupazionali che gli saranno offerte. In quest’ottica, l’inizio oggi delle attività didattiche presso la nuova sede non si presenta quindi come il completamento di una delle opere pubbliche cittadine di maggior rilievo, ma come un’opportunità per il futuro di tanti giovani, cesenati e non, che ripongono nella loro formazione tante sane aspettative. A tutti voi i migliori auguri di buon lavoro.

Il Sindaco Paolo Lucchi
L’Assessora all’Università Francesca Lucchi