Vaccini. La consigliera regionale M5S Sensoli: « le Ausl rispondano alle domande delle famiglie»

Lunedì 4 Giugno 2018 - Cesena

Dopo le segnalazioni di alcuni cittadini che hanno denunciato le scorrette modalità con cui verrebbero eseguiti i colloqui informativi per il recupero vaccinale dei minori nell'Ausl della Romagna, la consigliera regionale Raffaella Sensoli del Movimento 5 stelle ha presentato un'interrogazione per chiedere alla Giunta di invitare le Ausl regionali a rispondere alle domande delle famiglie con piena disponibilità e trasparenza.

 

Gli episodi riguarderebbero i colloqui che, secondo il nuovo Piano nazionale vaccini, le Ausl devono attivare in caso di mancata osservanza dell'obbligo vaccinale, convocando i genitori dei minori per rivolgere loro un invito scritto alla vaccinazione corredato di materiale informativo. Secondo l'esponente pentastellata «le modalità scelte e attuate dalle Ausl (in particolare dall'Ausl della Romagna) per il recupero delle vaccinazioni non rispetterebbero in alcun modo le norme di legge in materia di consenso informato e sarebbero attuate come una sorta di "procedura dovuta».