Venti arresti e decine di denunce per la task force antidegrado dell’Unione Rubicone-Mare-Cesenatico

Sabato 27 Gennaio 2018 - Cesenatico, Gatteo, Roncofreddo, Savignano sul Rubicone, Sogliano al Rubicone
Gli agenti della task force dell’Unione Rubicone-Mare-Cesenatico

Venti arresti e 74 denunce in sette mesi: l’l’Unità antidegrado delle Polizie Municipali dell’Unione Rubicone e Mare e di Cesenatico tira le somme di un 2017 che l’ha vista nascere e consolidarsi sui territori di Savignano, Gatteo, Borghi, Sogliano, Roncofreddo e Cesenatico. La task force è stata creata “unendo le forze” dei due Comandi di Polizia Municipale e ha concentrato l'attività sulla sicurezza urbana, il contrasto alla criminalità e la prevenzione del degrado.

 

 

Più di 1.500, quindi, le ore di servizio straordinario notturno, con oltre 800 persone identificate e controllate, a cui si affianca l’attività diurna del Nucleo, presente sul territorio con dieci agenti conferiti dai due Comandi e due ispettori.

 

In venti casi l’Unità antidegrado è intervenuta con l’arresto diretto di altrettante persone: in otto casi per spaccio di stupefacenti, in dieci per delitti contro il patrimonio (furti e rapine) e in due per resistenza a pubblico ufficiale. Parallelamente, sono state denunciate a piede libero altre 74 persone, di cui otto minorenni: 15 per detenzione di stupefacenti a fine di spaccio, 28 per delitti contro il patrimonio (furto, ricettazione, danneggiamenti), otto per guida in stato di ebbrezza, nove per inosservanza delle norme sugli stranieri, oltre a casi di porto abusivo di armi improprie, minacce, detenzione di merce contraffatta, abusi edilizi e impiego di lavoratori extracomunitari clandestini.

 

Nel caso delle persone segnalate per detenzione di stupefacenti ad uso personale sono state contestualmente sequestrate, tra cannabinoidi ed eroina, oltre un kg di sostanze.